loading

Le 7 regole base per cambiare alimentazione

Dopo aver riscoperto il valore dell’alimentazione di un tempo è arrivato il momento di passare dalla teoria alla pratica con delle indicazioni concrete, per mangiare in modo sano, che possiamo estrapolare proprio dal nostro passato alimentare.

1. Ridurre il carico glicemico

Non è necessario eliminare i cereali come indicato in alcune diete. La cosa più utile è fare in modo che impattino meno sulla glicemia scegliendo il più spesso possibile le versioni integrali. Va ridotto, se non eliminato, lo zucchero perché quello che serve al corpo viene prodotto dal fegato a partire da altri alimenti più complessi. Teniamolo dunque solo per le eccezioni.

PER APPROFONDIRE:  Scopri come ottenere il meglio dai cereali integrali

2. Assumere grassi di tipologia corretta

È importante evitare dosi eccessive di grassi saturi di origine animale ma anche di grassi vegetali polinsaturi omega 6 come l’olio di girasole. Vanno evitati del tutto i grassi idrogenati e occorre assumere invece regolarmente i grassi monoinsaturi dell’olio d’oliva e quelli polinsaturi omega 3 dell’olio di pesce.

VIDEO CORSO: Scopri la differenza tra grassi “buoni” e grassi “cattivi”

3. Ripartire meglio i macronutrienti

Non ridurre troppo le proteine che sono fondamentali per mantenere la funzionalità dei muscoli ma anche per produrre ormoni e neurotrasmettitori. Vanno però scelte bene privilegiando pesce, carni magre e legumi. Per quello che riguarda i carboidrati cercare di assumerne una porzione maggiore da verdura e frutta riducendo invece i cereali e in particolare i prodotti da forno.

4. Aumentare l’introito di micronutrienti

Mantenere elevato il consumo di verdura e frutta ci permetterà anche di assumere quantità adeguate di vitamine, minerali e antiossidanti.

PER APPROFONDIRE: Inizia a mangiare sano con il Piatto Unico

5. Ottimizzare l’equilibrio acido-base

Le proteine animali tendono ad acidificare l’organismo ed è quindi importante bilanciare il loro introito con elevate quantità di verdura e frutta che invece sono alimenti alcalinizzanti.

PER APPROFONDIRE: Come trovare il giusto equilibrio tra cibi acidi e cibi alcalini 

6. Ridurre il sodio e aumentare il potassio

Ridurre i prodotti da forno e altri prodotti industriali vuol dire diminuire drasticamente il consumo di sodio e aumentare il consumo di verdure si traduce in un naturale aumento del potassio.

PER APPROFONDIRE: Scopri le 10 alternative al sale

7. Aumentare la fibra

Consumare molta verdura e frutta e usare cereali integrali ci permetterà di assumere sempre una dose adeguata di fibra.

PER APPROFONDIRE: Le fibre alimentari, cosa sono e loro benefici

 

*Contenuto originariamente pubblicato il 19.05.2015 e aggiornato il 23.07.2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.