loading

Scorfano: digeribilità e pochi grassi

Fin da bambini ci insegnano a non giudicare un libro dalla copertina: in cucina vale lo stesso principio! Infatti, se si dovesse scommettere sulla commestibilità dello scorfano in base al suo aspetto, forse nessuno proverebbe nemmeno ad assaggiarlo. Invece, lo scorfano è un alimento molto saporito e sano presente anche nei menu più raffinati.

Proprietà e benefici dello scorfano

L’aspetto mostruoso e la presenza di veleno nelle spine dorsali non devono ingannare: lo scorfano è un pesce adatto a tutte le età e consigliato nelle diete ipocaloriche perché povero di grassi, molto digeribile e dal sapore delicatissimo. L’alta concentrazione di spine, però, fa sì che dello scorfano si consumi più la testa che i filetti.

Consigli per cucinare dello scorfano

Di tutti i tipi di scorfano che esistono (rosa, rosso, nero, scorfanotto e di fondale), quello rosso è il più pregiato. Il veleno presente nelle pinne dorsali dello scorfano rimane anche dopo l’uccisione ma per fortuna viene eliminato con la cottura. La sua testa è impiegata in cucina soprattutto per zuppe e brodi, a cui dona un sapore ineguagliabile come dimostra il famosissimo cacciucco alla Livornese. I filetti, ben spinati, sono perfetti per essere cucinati in umido, al forno o per preparare una mousse di pesce. Provate per esempio la nostra ricetta dei filetti di scorfano con spinaci piccanti e patate novelle.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.