loading

Il colore della melagrana

Se avete preparato un succo di melagrana ve ne sarete accorti anche voi: le mani si colorano del rosso intenso di questo frutto e bisogna lavarle con una certa insistenza per poter pulirle del tutto.

La melagrana ha in effetti un notevole potere colorante, per cui, fin dalla notte dei tempi, viene comunemente impiegata come tintura naturale, soprattutto dei tessuti. Questa proprietà è data dalla presenza di tannini e di flavonoidi che sono delle sostanze pigmentate che si estraggono non solo dal frutto ma anche dal legno del melograno. Questi pigmenti sono resistenti alla luce e ai lavaggi nei tessuti sia di fibra animale che vegetale.

 

Si può pensare che l’unico colore che si possa ottenere dalla melagrana sia il rosso, invece da questo frutto e dall’albero si possono ottenere diversi pigmenti: un giallo più o meno chiaro a seconda del grado di maturazione della buccia della melagrana, diverse tonalità di grigio risultano dalla lavorazione del succo di melagrana con il solfato ferroso; invece, secondo un antico procedimento babilonese, la lana tinta di blu e fatta bollire in un decotto di scorze di melagrana, assume una stupenda colorazione verde smeraldo.

 

Abbiamo già parlato di questo frutto, soprattutto dei benefici della melagrana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.