loading

Kale o cavolo riccio: il supercibo ricco di nutrienti

Sembra che le star di Hollywood non possano proprio farne a meno. E non si tratta di una borsa in limited edition o di un miracoloso trattamento estetico ma… di un cavolo! Ebbene sì, pare che il nuovo segreto di “eterna giovinezza” risieda in un cavolo, o meglio nel kale o cavolo riccio. A parte il trend del momento, davvero il kale è un ottimo alimento ricco di proprietà benefiche tanto che molti lo considerano un vero e proprio supercibo.

Se non lo conosci, puoi cogliere quest’occasione per scoprirne di più.

PERCHÉ IL KALE TI FA BENE

Date le sue grandi foglie arricciate, si potrebbe pensare che il kale sia un tipo di lattuga, invece fa parte della stessa famiglia di broccoli e cavolfiori e già questo è un indizio di quanto il kale sia ricco di virtù. Prima di tutto contiene in notevoli quantità sali minerali e vitamine, tra cui le vitamine B6 e K. Per farti un’idea, pensa che mangiare una porzione di kale ti permette di coprire il 20% del fabbisogno giornaliero di vitamina A e C.

Con la vitamina B6 puoi ridurre stanchezza e affaticamento, mentre grazie alla vitamina K favorisci la salute del tuo sistema cardiocircolatorio e delle tue ossa.

Inoltre, il kale è una vera miniera di antiossidanti: vitamina C, betacarotene, flavonoidi e quercetina. Per questo, è una delle verdure con la maggior capacità di contrastare i radicali liberi, quelle sostanze che sono coinvolte in diverse patologie come la degenerazione maculare dell’occhio, le malattie cardiovascolari, la trombosi, l’aterosclerosi, l’Alzheimer, il diabete e l’artrite reumatoidi. Insomma, mangiare il kale ti dà una mano a difenderti da tutto questo!

Gli antiossidanti del kale agiscono non solo all’interno, ma anche all’esterno del tuo corpo visto che aiutano la tua pelle ad apparire più tonica ed elastica e la proteggono dagli effetti dei raggi ultravioletti.

E ultimo ma non meno importante… il kale è povero di calorie! Quindi, è un vero amico per il peso forma (sempre se, come per ogni alimento sano, viene anche condito nel modo giusto).

COME CONSUMARE IL KALE

Crudo in insalata, ripassato in padella, cotto al vapore: il kale può essere consumato in mille modi, come qualsiasi verdura a foglie verdi. Si conserva bene in frigo per una settimana in un sacchetto di carta. Puoi conservarlo più a lungo: basta pulirlo, bollirlo per 4/5 minuti in acqua leggermente salata, asciugarlo e metterlo in freezer.

Ultimo consiglio:

Dato che il gambo del kale è molto fibroso è meglio eliminarlo nelle preparazioni che richiedono breve cottura. In questo caso, il gambo comunque non va sprecato perché puoi bollirlo a lungo e aggiungerlo agli ingredienti di una vellutata di verdure oppure usarlo in un condimento per la pasta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.