loading

Come pulire la zucca e sopravvivere alla sfida

Parliamoci chiaro.
Se i tuoi bicipiti sono a riposo da un po’, lascia perdere.
Per tagliare la zucca il segreto è uno solo: olio di gomito e un po’ di forza bruta. 😁
Se non te la senti, quindi, meglio fare una corsa al supermercato e approfittare delle meravigliose vaschette di zucca pre-tagliata che trovi nel banco refrigerato del reparto ortofrutta.
Se invece accetti la sfida, ecco alcuni semplici accorgimenti per tagliare la zucca in modo efficace e sicuro!

Zucca su tagliere pronta per essere tagliata

Per prima cosa, “armati” di un coltello robusto, affilato e con la lama larga (consigliato, il coltello santoku) e di un tagliere ampio e stabile. Dovrai fare forza con entrambe le braccia per incidere la buccia dura della zucca, quindi no a coltelli da tavola o supporti poco stabili.

Tagliare la zucca con il coltello santoku

A meno che non ti serva una zucca intera, meglio comprarla già tagliata a metà: è importante appoggiare sempre il pezzo di zucca sul tagliere dal lato piatto, in modo che non scivoli mentre affondi il coltello.

Come tagliare la zucca

Una volta tagliata in 4 o più parti, togli i semi e i filamenti interni, aiutandoti se serve con un cucchiaio. Sbuccia ogni pezzo, un po’ alla volta, sempre appoggiandolo bene sul tagliere. Non tentare di sbucciare la fetta di zucca come faresti con una fetta di melone, perché rischi di farti male!

Pezzi di zucca tagliata

Una volta eliminata la scorza dura, il più è fatto: non ti resta che suddividere la zucca in pezzi più piccoli, a seconda dell’utilizzo che ne farai, e riporli in frigorifero o in congelatore dentro a un apposito sacchettino.

Ora che hai visto come fare, prepara una bella scorta di zucca a pezzetti pronta per fare una delle nostre tante ricette dedicate a lei.