loading

Come dimagrire? Ve lo insegna Facebook!

Tutti pazzi per Facebook: fondato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckemberg, dopo il boom di iscrizioni all’interno della facoltà di Harward, il sito si espanse con un successo eclatante diventando il più conosciuto da tutto il globo.

Ad oggi ha un valore stimato attorno ai 50 miliardi di dollari. Il film “The social network”, che si è aggiudicato quattro nomination ai Golden Globe, ben ne rappresenta la sua evoluzione.

La generazione più interessata è quella dei ragazzi perchè Facebook rappresenta una straordinaria opportunità di informazione, apprendimento, svago e comunicazione. Dà la possibilità di essere aggiornati attraverso la partecipazione a gruppi interessanti, è un facilitatore della socializzazione attraverso il contatto e la condivisione di amici in tempo reale.

Facebook inoltre rappresenta un’ottima e rassicurante via di fuga e fornisce uno stato di calma proprio per la facilità di accoglienza e di interazione con gli altri nella Rete. Tuttavia, è proprio l’uso friendly che determina rischi per chi si avvicina da solo.

La privacy, per esempio, non è tutelata, tutti i dati personali sono oggetto di commercio in rete, acquistati da multinazionali, con alti rischi di furto d’identità. Ma i pericoli più seri sono legati ai fenomeni di dipendenza che possono determinare perdita di concentrazione, stanchezza eccessiva, problemi scolastici, isolamento dagli amici, disobbedienza e ribellione, riduzione degli incontri di persona e rischi di obesità.

Inoltre la violenza verbale, il cyberbullismo, il razzismo, la pornografia, la pedofilia sono in agguato dietro le chat, le linee telefoniche a pagamento celate dietro siti Web.

Un recente studio sul rapporto alimentazione-adolescenti ha messo in luce che coloro che trascorrono più tempo su Facebook hanno più possibilità di soffrire di bulimia, anoressia e insoddisfazione per il loro aspetto fisico, nonché di sviluppare un maggiore impulso verso una dieta dimagrante.

MA PERCHE? Digitando la parole “diete” direttamente nel motore di ricerca di Facebook ci si trova di fronte ad un’infinità di proposte per perdere peso in tempi brevi, addirittura si parla di 15 kg in pochi giorni, per non parlare poi dei medicinali che vengono presi in causa come rimedi miracolosi.

Alcuni non sono in vendita in Italia e le giovani si danno consigli su come acquistarli senza ostacoli. Parole frequenti sono “nessuna fatica”, “senza stress”, “nessun sacrificio o rinuncia”. Si consiglia inoltre di assumere sostanze che aiutino a calmare la fame perché, come dice “Giusy”, la loro parola d’ordine ogni giorno è DIMAGRIRE”.

Non tutti i gruppi vanno però in questa direzione, alcuni danno ottimi consigli, come quello di seguire una dieta mediterranea varia e completa, di rivolgersi sempre e comunque ad un dietologo, di fare attività fisica, di accettare se stessi con i propri chili in più. Il segreto per muoversi all’interno del mondo Facebook sembra essere sempre la stessa parola, ovvero “ORIENTAMENTO”: saper scegliere e saper educare i figli a farlo.

Allo stesso modo in cui un genitore dà ai propri figli delle regole su come comportarsi nel mondo reale, così è ugualmente fondamentale insegnare l’uso di Facebook e dei social network in generale. Questo è possibile farlo solo quando se ne conosce il funzionamento.

 

 

Dieci consigli per utilizzare facebook in tranquillità, divertendosi:

 

1. Condividi la password di accesso solo con te stesso;

 

2. Imposta bene, secondo le tue esigenze, tutte le opzioni riguardo la privacy;

 

3. Prima di inviare una amicizia, assicurati che il nome del tuo presunto amico corrisponda alla persona che effettivamente conosci;

 

4. Attenzione alle richieste di amicizia: evita gli sconosciuti;

 

5. Scegli quali informazioni personali inserire e come scriverle;

 

6. Non aggiungere indirizzi di casa e/o numeri di telefono se hai nella tua lista amicizie varie;

 

7. Segnala utenti e contenuti che ti sembrino violare le Condizioni d’uso;

 

8. Blocca e segnala gli utenti che ti inviano messaggi con contenuti non desiderati;

 

9. Non installare plugin/estensioni aggiuntivi per Facebook di cui non sei sicuro;

 

10. Usa con parsimonia le applicazioni esterne, specialmente se queste non fanno riferimento a una persona o azienda realmente esistente e rintracciabile.

  1. Cara Marianna, una corretta alimentazione e una regolare attività fisica sono gli unici strumenti veramente validi per perdere peso. Ti consigliamo di rivolgerti a un dietologo per strutturare insieme un programma personalizzato secondo le tue esigenze.

  2. buon giorno a tutti! desidero sapere il motivo per cui quando desidero mangiare una fetta di torta, devo avere i sensi di colpa perché ingrasso, io ne mangio di solito circa 50 grammi, per cui non credo affatto di esagerare, la mia dieta è normalissima, addirittura mangio meno pasta rispetto al peso previsto per una pozione, (50 grammi a crudo contro gli 80 grammi previsti per una porzione), in più cammino davvero tanto (oltre dieci chilometri al giorno), per cui faccio anche attività fisica, ma il mio metabolismo non ne vuole sapere nulla per farmi dimagrire e l’ago della bilancia continua a farmi aumentare di peso. Potete gentilmente darmi qualche consiglio su come è possibile dimagrire pur concedendomi ogni tanto (almeno una volta alla settimana), anche una piccola fetta di torta senza avere nessun senso di colpa di ingrassare? grazie di cuore a tutti e buona giornata da Antonio!!!

    1. Ciao Antonio! Grazie per aver condiviso la tua esperienza. Sul “mancato dimagrimento”, inteso come perdita di massa grassa e non di semplici chilogrammi di peso corporeo, potrebbero esserci molteplici fattori come il livello di attività fisica, così come l’equilibrio sonno-veglia o altro ancora, sconfinando anche in eventuali disturbi come, per esempio quelli, alla tiroide che rappresenta l’acceleratore del corpo umano.
      Possiamo consigliarti di valutare anche il quantitativo di proteine nella tua alimentazione. Se assicuri un buon apporto proteico, insieme a un buon programma d’allenamento, puoi sviluppare una buona massa muscolare. Questa rappresenta la massa attiva del tuo corpo che brucerà effettivamente i grassi in più.
      Per quanto riguarda la “fuga piacevole” della torta, prova le ricette dolci ma senza zucchero bianco proposte qui su Casa Di Vita :), trovi un esempio qui: https://www.casadivita.despar.it/ricetta/tartufini-fondenti-frutta-secca/
      Ad ogni modo, ti suggeriamo di chiedere consiglio sempre al tuo medico di fiducia che saprà guidarti nel modo più adatto alle tue necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.