loading

Gli alleati di una vita sana: tempo e costanza

Arrivano i primi caldi della primavera e sui giornali si inizia a parlare di prova costume. Anno dopo anno si ritrova la solita sfilza di articoli su come arrivare in forma all’estate, su come perdere i chili di troppo e magari perfino diventare forti e tonici. Diffida di questo tipo di informazione. Sono solo trucchi, nemmeno troppo efficaci, per vendere qualche copia in più. Non farti condizionare dalle mode, dalle diete dei VIP, dalle soluzioni dell’ultimo momento, dagli integratori miracolosi o dai supercibi di turno.

Gli unici alleati veri di un programma di salute, benessere e forma fisica sono tempo e costanza. Tutto il resto è fumo negli occhi.

Mangiare in modo sano e bilanciato, fare attività fisica regolarmente e dedicare del tempo a ridurre il proprio stress sono tutto ciò che ti serve davvero per raggiungere l’obiettivo, a patto che tu sia in grado di applicarti con regolarità e continuità sufficiente.

Esistono però alcuni nemici invisibili capaci di intralciare o interrompere del tutto il tuo cammino. Tra questi devi stare particolarmente attento all’effetto “chissenefrega”, puoi scoprire qui come evitarlo.

Il piano alimentare per esempio viene spesso messo a repentaglio dagli inviti, dagli amici o dallo stress che ti porta a cedere alla prima tentazione. È importante che tu sia preparato a questo, avvisare gli amici dell’impegno preso e magari prendere l’iniziativa per proporre loro un pranzo o una cena salutari o di svolgere insieme un’attività sana. È anche fondamentale mangiare ogni 2-3 ore in modo pianificato per evitare crisi di fame.

“Non ho tempo” è invece la scusa che più spesso ti porta a saltare allenamento dopo allenamento. Tutti hanno tempo per fare attività fisica ed è comunque meglio fare 20 o 30 minuti tutti i giorni piuttosto che pianificare allenamenti di ore per poi cancellarli alla prima difficoltà.

Infine è necessario introdurre con regolarità degli attimi di pausa mentale e di silenzio emotivo. È un po’ come azzerare la memoria di un computer e ripulire l’hard disk. Anche il tuo cervello ha bisogno di liberarsi dalle tensioni della vita quotidiana. Per questo è utile diventare più familiari con la teoria leggendo qualche libro sulla meditazione, sulla mindfulness o sul training autogeno. Questo ti darà la comprensione necessaria per passare poi alla pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.