loading

Più uva, zero rughe!

L’uva è la vera protagonista delle nostre tavole per gran parte della stagione autunnale. Lo ammettiamo, abbiamo un vero e proprio debole per questo dolcissimo frutto che nei suoi piccoli acini presenta innumerevoli principi nutritivi.

Origine dell’uva
L’uva è coltivata in Europa fin dai tempi dei Fenici. Nelle diverse epoche l’uva è sempre stata simbolo di vita e di fertilità. Oggi è proprio l’Italia ad essere in testa a livello mondiale nella produzione di uva e le regioni più produttive sono Puglia e Sicilia.

Proprietà e benefici dell’uva
L’uva è la nostra amica del cuore, letteralmente! Questo frutto è, infatti, ricco di bioflavonoidi, antiossidanti naturali che contribuiscono a prevenire malattie cardiovascolari come l’arteriosclerosi. In particolare, il resveratrolo contenuto in gran quantità nell’uva nera favorisce la fluidità del sangue, contrasta l’ossidazione del colesterolo-LDL “cattivo” e regola l’attività degli estrogeni contribuendo così a prevenire il rischio di tumore al seno. Un altro bioflavonoide importante dell’uva è la quercetina perché è un’ottima fonte di energia.

Gli antiossidanti contenuti nell’uva hanno effetti positivi anche sulla pelle viste le loro proprietà antirughe. L’uva rappresenta un vero e proprio elisir di bellezza in tutte le “sue parti”; per esempio abbiamo visto gli effetti benefici su pelle e capelli dell’olio di vinaccioli, cioè dell’olio di semi d’uva.

L’uva contiene in buona quantità anche sali minerali tra cui il boro che aiuta l’assorbimento del calcio nelle ossa e a prevenire l’osteoporosi.

È sconsigliato un consumo eccessivo di uva a chi soffre di diabete, per il notevole contenuto di zuccheri, e per i bambini molto piccoli per i quali la buccia potrebbe risultare difficile da digerire.

Consigli
L’uva si può assaporare fresca già in estate inoltrata e per tutto l’autunno. Nel resto dell’anno l’uva può essere consumata secca (uvetta). Sia fresca che appassita, l’uva trova impiego in tantissime preparazioni diverse, dagli antipasti ai dolci. Nel nostro blog vi abbiamo proposto l’uva nella classica ricetta dei sugoli e in simpatici tartufi dolci-salati.

Curiosità
Nell’Antica Roma era molto comune l’ampeloterapia (dal greco ampelos, “vite”), una cura tutta a base di uva per depurare l’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.