loading

Tisana d’autunno contro influenza e raffreddore

Non solo una coccola che accompagna la buona notte o una pausa relax, infusi e tisane rappresentano un ottimo rimedio naturale per la cura di alcuni piccoli problemi di salute grazie alla scelta del mix di ingredienti più indicati a risolvere ogni particolare necessità.

La differenza dei due preparati varia di poco in quanto l’infuso prevede l’utilizzo di fiori e foglie ed è più delicato, sia come aroma che come azione, della tisana che sfrutta meglio le proprietà officinali delle piante attraverso il loro sminuzzamento. Una buona tisana è composta da un elemento dominante che può essere anche un frutto o una radice accompagnato da altri ingredienti che ne potenziano l’effetto.

Per combattere raffreddore e influenza niente di meglio che assumere un concentrato di vitamina C fornito dalle bacche della rosa canina, chiamate cinorrodi, nelle quali la preziosa vitamina è presente in abbondanza.

All’azione dei cinorrodi potete abbinare i fiori di ibiscus, più conosciuti attraverso il preparato del Karkadè che, con la buona presenza di polifenoli, svolgono una buona azione anti-infiammatoria.

La mela offre gusto e zuccheri, la cannella è un potente antibatterico così come i chiodi di garofano che hanno anche effetti antinfiammatori e analgesici.

Come preparare la miscela

Tutti gli ingredienti sono facilmente reperibili e alcuni potete prepararli voi stessi.

• L’effetto principale della tisana è ottenuto dalla presenza dai cinorrodi della rosa canina che possono essere bottino di una passeggiata nel bosco, dovrete aspettare la loro piena maturazione, quando saranno belli rossi e la polpa morbida, per raccoglierli. Incideteli ed eliminate semi e peluria prima di farli essiccare al sole.
• La mela essiccata è un altro ingrediente che potete facilmente preparare voi stessi. Basta tagliare il frutto, con la sua buccia, a rondelle spesse almeno due millimetri e metterle sulla gratella di un forno ventilato per circa un’ora a temperatura bassissima intorno a 80°-100° C. Saranno pronte quando croccanti al tatto.
• I fiori di ibiscus dovrete invece acquistarli, in alternativa potete utilizzare i filtri pronti per il karkadè.
• Stecca di cannella e chiodi di garofano si possono trovare in qualsiasi supermercato.

Miscelate tenendo presente che l’azione principale è fornita dai cinorrodi che dovrete aggiungere in quantità maggiore. Fate attenzione a non eccedere con le spezie. Conservate gli ingredienti in un contenitore in vetro.

Come preparare la tisana

Versate 100 ml (1 tazza) di acqua bollente su un cucchiaino colmo della miscela e lasciate in infusione per 10-15 minuti prima di filtrare. Consumate a piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.