loading

I buoni motivi per non rinunciare alle spezie

Nonostante se ne sia parlato molto negli ultimi anni, l’uso delle spezie rimane piuttosto limitato nella nostra cucina quotidiana.

Questo è un vero peccato non solo perché le spezie arricchiscono di sapore i piatti e permettono di ridurre l’uso di sostanze potenzialmente dannose come il sale e altri condimenti, ma anche perché sono un’arma davvero preziosa nell’arsenale preventivo che la natura ci mette a disposizione.

Lo zenzero, per esempio, aiuta contro la nausea, le infiammazioni intestinali e perfino i dolori muscolari anche nello sportivo.

La cannella, invece, è molto efficace nel regolare la risposta della glicemia e la produzione di insulina dopo l’ingestione di zuccheri e di carboidrati. È particolarmente utile quindi in chi ha problemi di sindrome metabolica e di diabete ma anche per chi cerca di perdere peso.

Il cumino, invece, è un’ottima fonte di ferro ed è capace di favorire l’assorbimento di molti nutrienti diventando una sorta di amplificatore di una sana alimentazione. Al di là degli alimenti menzionati, l’importante è introdurre spezie in abbondanza e con una grande varietà per assicurarsi tutte le loro proprietà preventive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.