loading

Shirin Yoku: un “bagno nella foresta” per sentirsi bene

Ti piacerebbe passeggiare in un bosco rinforzando il tuo sistema immunitario, riequilibrando il sistema nervoso e scoprendo le meraviglie della natura in modo giocoso, da solo o in famiglia?
Ebbene, questa attività non solo esiste ma ha anche un nome: è lo Shirin Yoku. In giapponese significa “bagno nella foresta”.
 
Passeggiare nei boschi è un’attività antica come l’uomo ma, negli ultimi anni, diversi studi hanno confermato che, oltre a essere piacevole, offre anche moltissimi benefici sul piano della salute. Gli alberi rilasciano infatti alcune sostanze bioattive come i terpeni, particelle rilasciate da foglie e aghi, che vengono assimilate dall’uomo attraverso la pelle e i polmoni e hanno effetti benefici su corpo e mente.
 

I benefici dello Shirin Yoku

Lo Shirin Yoku ha effetti positivi molteplici.

  1. Combatte i radicali liberi
  2. Rinforza il sistema immunitario
  3. Abbassa la glicemia nel sangue
  4. Diminuisce il tasso di ormoni dello stress come il cortisolo, l’adrenalina e la noradrenalina
  5. Regola la pressione arteriosa

I “bagni nelle foreste” sono anche un valido aiuto per i bambini con sindrome di iperattività che nei boschi ritrovano calma, serenità e si sentono meglio. Ma quali sono le regole per praticare uno Shirin Yoku davvero efficace?
 

Le regole dello Shirin Yoku

Per trarre i maggiori benefici dal “bagno nella foresta” devi tenere conto di alcune regole:

  1. Elimina le distrazioni come lo smartphone o la musica
  2. Passeggia nel bosco per almeno 2 ore (la sensazione di benessere si attiva dopo 30 minuti di permanenza nel bosco)
  3. Scegli un luogo dove ci sia una buona densità  di alberi (più il bosco è fitto, più avrai benefici)
  4. Respira in modo profondo (per sentire il rilassamento, è importante prestare attenzione alla respirazione)
  5. Immergiti nei suoni, colori e profumi dell’ambiente (è importante usare i 5 sensi per restare nel momento presente)

In Giappone lo Shirin Yoku viene addirittura sovvenzionato dal sistema sanitario nazionale e studiato da numerose università e istituzioni.

Se non hai un bosco vicino a casa ma vuoi provare una simile esperienza, ricorda che anche i parchi cittadini possono offrirti il contatto con la natura che cerchi; in mancanza di uno Shirin Yoku completo, possono essere un buon inizio e una valida alternativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.