loading

Lo sgombro, il principe degli omega-3

Conosciuto anche come maccarello o lacerto, lo sgombro è il “negletto” tra le specialità ittiche invernali perché poco conosciuto. In realtà è un pesce straordinario: è ecosostenibile, poco costoso e, soprattutto, ci offre delle ottime ragioni per consumare pesce più spesso poiché contiene tutte le qualità nutritive del pesce azzurro.

Proprietà e benefici dello sgombro

Dal sapore intenso e deciso e dalla carne morbidissima, lo sgombro è una riserva di acidi grassi polinsaturi omega-3. Questi acidi grassi “buoni” sono fondamentali per la salute del nostro cuore perché ci aiutano a ridurre il livello di colesterolo-LDL “cattivo” nel sangue; inoltre ci aiutano a mantenere in forma il cervello e a proteggerci dalle infiammazioni soprattutto dell’apparato digerente. Sarà per tutte queste qualità che lo sgombro è un pesce molto longevo dato che può vivere fino ai 17 anni!

Consigli per cucinare lo sgombro

Lo potete trovare fresco o surgelato ma anche in scatola sott’olio o al naturale. Al forno, al vapore, al cartoccio, marinato, alla griglia: lo sgombro è buono in tutti i modi. I filetti in scatola invece sono ideali all’interno di insalate.

Potete provare subito lo sgombro in un gustoso secondo piatto; nei prossimi giorni, invece, potrete scoprire come impiegare lo sgombro in un sano e colorato primo piatto.

  1. ottimo pesce salutare.fine nella carne di gusto gradevole,specie se è arrostito in griglia.gli stessi grassi si possono trovare consumando pesce salmonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.