loading

Più calcio e fosforo con il rombo!

Dal Mare del Nord al Mediterraneo, il rombo vive nei fondali sabbiosi dei mari di tutta Europa. È un pesce ricco di sali minerali, soprattutto calcio e fosforo, e contiene anche proteine in buona quantità e pochi grassi. Le sue carni bianche sono facili da digerire e hanno un sapore delicato, per questo il rombo è consigliato nell’alimentazione dei bambini.

Come si presenta il rombo

Il rombo è uno dei pesci più facili da individuare perché è proprio… a forma di rombo! Soprattutto la qualità più pregiata, il rombo chiodato, ha un corpo romboidale ben riconoscibile. Come la sogliola, il rombo ha il corpo piatto pertanto gli occhi sono posti entrambi sul lato sinistro del capo. Non ha squame e la sua pelle è liscia e bruna con delle piccole macchie chiare e scure per favorire il mimetismo nei fondali sabbiosi.

Consigli per cucinare il rombo

Al momento dell’acquisto bisogna prestare attenzione che la pelle del rombo non sia molle ma che si presenti soda e lucente. Il modo perfetto per gustare il rombo è al forno con le patate. Poiché contiene fosforo in notevoli quantità, può essere abbinato in modo eccellente accanto agli ortaggi a foglia verde ricchi di magnesio per una corretta combinazione alimentare pensata per la salute delle ossa. Dopo averlo pulito, la testa e la lisca possono essere riciclate per preparare un brodo o un fumetto di pesce.

Se cercate un’ulteriore ispirazione su come preparare il rombo, venite a trovarci anche domani e scoprirete una gustosa ricetta autunnale che vi permetterà di assaporare il rombo in un modo tutto nuovo.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.