loading

Come riciclare le foglie dei carciofi

Anti-colesterolo, depurativo, stimolante per il fegato: nel cuore tenero dei carciofi si nascondono questi e altri benefici. I principi nutritivi dei carciofi sono ben distribuiti anche nelle loro foglie, allora perché non riciclarle?   

Con le foglie, infatti, si può preparare un infuso purificante, con proprietà diuretiche e depurative; aggiungendo mezzo limone avrete un buon digestivo. Invece il decotto si può anche usare per lavare e tonificare il viso di pelli impure.

Le foglie dei carciofi possono essere usate come ingredienti veri e propri di gustosi piatti. Per una semplice minestra facile da preparare basta lessare le foglie di carciofo nella vaporiera o in pentola a pressione con poca acqua. Le foglie si possono anche passare al passaverdure: il concentrato di polpa, denso, si può servire su crostini di pane o come condimento per riso o pasta; aggiungendo brodo vegetale, aglio e prezzemolo si avrà un ottimo consommé.

  1. Salve!ho votato pienamente l’articolo perchè da buon amante dei carciofi, conoscevo già il segreto del riciclo delle foglie!bisogna infatti imparare a non buttar nulla dei prodotti alimentari che la splendida natura ci offre e pertanto le foglie, personalmente, dopo averle lessate, le passo al passaverdure (se riusciamo a ricavarne un grande quantitativo si può anche congelare in comode vaschettine di plastica) e, dopo aver messo in una padella uno spicchio d’aglio, olio, prezzemolo e fatto rosolare un pò, lo metto in padella e faccio isaporire con un pizzico di sale. E’ già pronto così per condire la pasta o, a piacimento si può anche aggiungere la panna, è squisito!l’ho anche usato come base per condire le lasagne (al posto del pesto)!da provare assolutamente 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.