loading

Quiche ai piselli e asparagi

  • Persone 8
  • Preparazione 20'
  • Difficoltà    
  • Costo    

Un piatto ricco di proteine vegetali (piselli) e animali (uova), ideale se consumato durante una giornata all’aria aperta dove l’attività fisica praticata richiede un’integrazione di questi indispensabili “mattoncini” cellulari.

 

Ingredienti 

(per una tortiera di 24 cm)

 

Un rotolo di pasta brisée (consigliata: vegetale senza grassi idrogenati)

150 g di piselli

100 g di asparagi verdi 

1 porro

150 g di panna vegetale (consigliata: di soia)

2 uova intere più due 2 tuorli 

olio extravergine di oliva

sale e pepe q.b. 

 

Procedimento

 

Foderare con la pasta brisée il fondo ed i bordi di una tortiera del diametro di 24 cm e punzecchiare la pasta con una forchetta. Ricoprire la pasta stessa con della carta oleata su cui verserete dei fagioli secchi e far cuocere in forno a 180 gradi per circa 20 minuti. Togliere dal forno e fare raffreddare.

Stufare i porri a rondelle sottili con un filo d’olio extravergine di oliva, aggiungere i piselli e gli asparagi mondati e tagliati anch’essi a rondelle, coprire con acqua e lasciare cuocere fino a quando saranno diventati teneri (10 minuti circa). Aggiustare di sale e pepe, lasciare raffreddare. Frullare il composto con l’aiuto di un frullatore ad immersione. Sbattere le uova con la panna e amalgamarle al purè di piselli e asparagi. Versare il tutto nella tortiera e infornate la quiche a 180° per 30 minuti.

 

Continuate a seguirci, domani vi proporremo la ricetta per la caponata perfetta!

  1. Scusa se ritorno alla quiche piselli e asparagi. 1)Ricoprire con carta oleata su cui verserete dei fagioli secchi”
    2) Stufare i porri fino… manca qualche indicazione?
    3) la quiche riesce senza uova?
    Grazie per la pazienza

  2. Ciao Serenella,
    1) Molto spesso nelle ricette in cui è prevista una base di pasta frolla (come nelle crostate) o brisée (come in questa quiche), la pasta viene prima cotta in forno senza ripieno e ricoperta con della carta oleata o da forno su cui si versano dei fagioli secchi (o anche ceci). Questo particolare tipo di cottura viene chiamata “cieca” o “in bianco” e serve a far sì che la pasta, sotto il peso dei fagioli, non si gonfi durante la cottura;
    2) Grazie per la tua segnalazione, abbiamo rivisto il testo, ora non dovrebbero esserci equivoci 🙂
    3) Sì, puoi preparare la quiche anche senza uova: basta aggiungere più panna vegetale scegliendo quella di soia che avendo molte proteine sostituirà bene l’uovo in cottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.