loading

Pizza integrale con zucca, funghi e stracchino

  • Persone 4
  • Preparazione 25'
  • Difficoltà    
  • Costo    

Questa pizza bianca senza pomodoro è la dimostrazione che il benessere si può accompagnare al gusto grazie alla presenza della farina integrale di grano, della crusca di avena e dello stracchino al posto della mozzarella, accanto alla zucca e ai funghi champignon, due sapori tipicamente autunnali che anticipano il mese di ottobre ormai alle porte.

Ingredienti

Per l’impasto
250 g di farina 00
250 g di farina integrale di grano tenero
100 g di crusca di avena
400 ml (4 bicchieri) di acqua calda
5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero di canna grezzo

Per la farcitura
200 g di stracchino
200 g di zucca tagliata a dadini
200 g di champignon affettati
rosmarino

Procedimento

1. Versare l’acqua tiepida in un ampio recipiente con lo zucchero e il lievito, sciogliere il tutto mescolando bene.
2. Aggiungere l’olio e versare a pioggia metà della farina e metà crusca di avena, mescolare con una forchetta fino ad ottenere una pastella abbastanza liquida. Unire l’altra metà di farina e di crusca di avena, continuando ad impastare fin quando l’impasto non si stacca dalle pareti del recipiente. Aggiungere il sale.
3. Riversare l’impasto sul tavolo leggermente infarinato e lavorare con le mani.
4. Ungere con l’olio una teglia da forno, adagiarvi l’impasto e lasciare lievitare in luogo caldo per due ore. Trascorse le due ore, bagnare la superficie dell’impasto con olio extravergine d’oliva e lasciare lievitare per un’altra mezz’ora.
5. Preriscaldare il forno a 220°C, praticare sulla superficie delle fossette con i polpastrelli e infornare senza farcitura per 10 minuti.
4. Trascorsi i primi 10 minuti, prelevare dal forno e iniziare a farcire spalmando in modo uniforme lo stracchino, continuare con la zucca tagliata a dadini piccoli e con i funghi. Terminare con qualche ago di rosmarino. Infornare per altri 10 minuti.

  1. Io eviterei l’olio nell’impasto (la pizza risulta buona lo stesso, con un risparmio di ben 110 calorie a porzione)
    La zucca la lascerei prima stufare un po’
    Ma lo stracchino non ha le stesse calorie della mozzarella?

  2. Ciao Luisa, grazie per le tue osservazioni! Il nostro chef ha scelto di inserire l’olio perché aiuta a impastare le due farine assieme alla crusca d’avena. La scelta dello stracchino al posto della mozzarella ci sembrava adatta per dare un tocco di sapore in più a questa pizza. Ottima l’idea della zucca stufata. Facci sapere come viene la ricetta con le tue varianti 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.