loading

Minestra di avena, porri e lenticchie

  • Persone 4
  • Preparazione 50'
  • Difficoltà    
  • Costo    

Abbiamo appreso quanto minestroni e minestre siano dei piatti fondanti di una sana alimentazione in inverno, se poi tra gli ingredienti figurano cereali integrali e legumi allora il benessere è assicurato. Ne è un esempio questa ricetta in cui i carboidrati e i grassi “buoni” dell’avena si combinano alle proteine e al ferro delle lenticchie per un piatto sano e sostanzioso quando vi sentite stanchi e mentalmente affaticati.

Ingredienti

200 g di lenticchie Despar (foto 1)
150 g di avena decorticata
1 gamba di sedano
1 carota
2 gambe di porro tritate
1 rametto di rosmarino
3 cucchiai di salsa di pomodoro Despar (foto 2)
1 foglia d’alloro
mezzo cucchiaino di peperoncino in polvere
olio extravergine d’oliva Bio,Logico Despar (foto 3)
sale e pepe

Procedimento

1. Come prima cosa mettere in ammollo 150 g di avena decorticata per almeno 12 ore.
2. Trascorso il tempo, risciacquare con cura l’avena e cuocere per 25 minuti in abbondante acqua non salata.
3. Far soffriggere con olio extravergine d’oliva un trito di sedano, carota, porro e peperoncino. Aggiungere al soffritto le lenticchie e lasciare insaporire per qualche
minuto mescolando con un cucchiaio di legno.
4. Aggiungere circa un litro d’acqua e la salsa di pomodoro. Unire l’avena, portare a bollore e fare cuocere ancora una decina di minuti, aggiustando di sale e pepe

  1. Geniale e ideale per una sana ed equilibrata alimentazione consigliata da tanti nutrizionisti. E’ un toccasano per la nostra vita. Complimenti!!

  2. La stessa ricetta può essere fatta anche con i ceci al posto delle lenticchie (senza usare l’avena). A fine cottura a fuoco spento mettere una bustina di zafferano ed una volta servito un filo d’olio a crudo. E’ ottima anche d’estate servita a temperatura ambiente il giorno dopo la preparazione.

  3. Buonissima questa minestra, è stata apprezzata da tutti ! Gustosa, nutriente e adattissima a questo periodo invernale. Complimenti, la rifarò sicuramente ! 😀

  4. Questa ricetta mi ispira PROPRIO bene! Sicuramente la PROVERó nei prossimi giorni!
    Solo una domanda: se invece delle lenticchie precotte ho quelle secche, come e quando le devo cucinare?
    grazie mille per l’aiuto!

    1. Ciao Chiara! Per la cottura delle lenticchie secche lo chef Stefano Polato ti suggerisce di cuocerle a parte mettendole in una pentola a bordi alti e fondo spesso con poca acqua (giusto per coprirle), copri poi la pentola con un coperchio e lascia cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti anche se il tempo varia a seconda della dimensione delle lenticchie usate. Per un risultato perfetto non salare l’acqua e aggiungi in cottura uno spicchio di aglio e un rametto di rosmarino.

  5. Molto intrigante questa ricetta. vorrei ringraziare lo chef per tutte le ricette semplici gustose e soprattutto sane che propone. Finalmente uno chef di sostanza e non di apparenza.
    Grazie

Rispondi a Anna Giulia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.