loading

Filetti di merluzzo con insalatina di finocchi, cavolo viola e semi di chia

  • Persone 4
  • Preparazione 30'
  • Difficoltà    
  • Costo    

Dopo aver assaporato l’insalata di zucca e cavoletti di Bruxelles al forno con fantasia di legumi, ricca di ingredienti di stagione; prova una seconda ricetta detox. Perché è disintossicante? Perché c’è il merluzzo, che è un pesce bianco molto magro e facilmente digeribile, ma allo stesso tempo ricco di omega 3, proteine e vitamine del gruppo B e minerali quali fosforo e iodio. Il finocchio, dolce e croccante, ricco di vitamine e potassio, è un ottimo diuretico e depurativo dell’apparato gastrointestinale. Il punto forte di questo piatto è la presenza del cavolo viola, sapientemente consumato a crudo per preservarne tutte le virtù antiossidanti, antitumorali e stimolatrici delle difese immunitarie. Semi di chia, un vero e proprio superfood, e olio extra vergine d’oliva apportano altri grassi insaturi fondamentali per assorbire al meglio le vitamine liposolubili.

Ingredienti

800 g di filetto di merluzzo
1 limone bio non trattato
2 finocchi
mezzo cavolo viola grande
trito di erbe aromatiche (timo secco, rosmarino, dragoncello)
3 cucchiai di semi di chia
3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cucchiaio di senape
1 cucchiaio di miele
pepe

Procedimento

1. Preriscalda il forno a 180°C. Lava i filetti di pesce e sistemali in una teglia foderata con carta forno. Olia leggermente la superficie e ricopri con il trito di erbe aromatiche, un pizzico di pepe e la scorza di limone grattugiata. Inforna per circa 15 min, fino a doratura della superficie.
2. Nel frattempo monda la verdura e tagliala sottilmente con una mandolina. Prepara una salsina miscelando un cucchiaio di olio con l’aceto di mele, il miele e la senape e condisci l’insalata di finocchi e cavolo. Servi i filetti caldi con l’insalata e una spolverata di semi di chia.

Accompagna questa ricetta con un paio di fette di pane integrale. Completerai così il tuo pasto secondo lo schema del piatto unico! Se non sai cos’è il piatto unico, scoprilo qui: non potrai più farne a meno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.