loading

Le 5 regole per un orto di successo sul balcone

Avete mai assaggiato un pomodoro appena colto dalla pianta ancora caldo dei raggi del sole o l’insalata fresca di taglio? Se volete trasformare il vostro terrazzo in un piccolo orto domestico dovrete armarvi di tanta pazienza e perseveranza, il raccolto non sarà abbondante tanto da sfamare una famiglia ma sarà fonte di grande soddisfazione. Seppur piccolo lo spazio di cui disponete non crediate che il lavoro che vi aspetta sia minore, anzi dovrete essere ancora più attenti, gli imprevisti sono dietro l’angolo ma alcune buone regole di partenza getteranno le basi per un ottimo raccolto!

1. Sole
Per crescere sane e forti le piante hanno bisogno di ricevere l’illuminazione dei raggi del sole dalle quattro alle otto ore giornaliere a seconda della specie. Nei mesi invernali occorre proteggere le coltivazioni con alcuni teli in agritessuto e se si dispone di un po’ di spazio, si potrà predisporre una piccola serra per riparare meglio le specie più delicate.

2. Vasi
Vasi, terriccio ed acqua graveranno con il loro peso sull’area che si vorrà destinare all’orto, occorre prima dunque verificare se tale carico potrà essere sostenuto senza problemi. Privilegiate vasi e contenitori in materiale sintetico grandi a sufficienza per ospitare tutta la terra necessaria per un buono sviluppo delle piante, la misura minima è di 50 centimetri per una profondità di almeno 30. Coltivate le aromatiche perenni in singoli vasi giocando anche con contenitori alternativi come le latte vuote dei pelati forate sul fondo.

3. Terra
Preparate un letto accogliente per le vostre piantine. Sul mercato sono presenti prodotti già pronti o potete ottenere un’ottima miscela con due parti di torba, una di terra da giardino, una parte di compost e un po’ di perlite. Un buon fondo di argilla espansa garantirà il necessario drenaggio. Nei vasi le riserve nutritive presenti nel terreno vengono in poco tempo esaurite e per questo è importante l’apporto dei concimi organici.

4. Acqua
L’irrigazione gioca un ruolo fondamentale per la buona riuscita dell’orto sul balcone.
È preferibile bagnare al mattino in quanto le piante hanno poi il tempo di assorbire l’acqua prima della sua evaporazione. Un piccolo impianto di irrigazione con sistema goccia a goccia costituisce un valido e prezioso aiuto.

5. Specie adatte
Potete allevare sul balcone quasi tutte le specie che si coltivano in piena terra, privilegiate le varietà nane e per ottimizzare lo spazio scegliete ad esempio insalate da taglio che hanno la prerogativa di ricacciare dopo ogni prelievo. Potete partire da seme o per accorciare i tempi acquistare piantine pronte per il trapianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.