loading

Quando l’allenamento è davvero troppo

Uno dei problemi più grandi nel mio settore è che, per vari motivi, persone che non sono in grado di farlo, decidono di autogestirsi e di allenarsi autonomamente.

Le motivazioni di questo fenomeno sono varie: alcuni provano a iscriversi in palestra e non si sentono seguiti adeguatamente, altri pensano di avere competenze sufficienti per gestire i loro allenamenti, altri ancora si allenano da autodidatti per risparmiare. A prescindere dalle motivazioni, le 2 situazioni che si configurano più spesso sono:

1. Per la poca predisposizione alla fatica o per paura di sbagliare, la persona si allena molto al di sotto delle sue potenzialità. Nella maggior parte dei casi questo rende molto difficile il raggiungimento dei risultati sperati e molto semplice la perdita di motivazione.

2. L’individuo particolarmente motivato si allena con impegno ma è costantemente accompagnato dal timore di non allenarsi abbastanza e quindi spinge ogni allenamento al limite.

Oggi ci occupiamo proprio di questo problema e voglio metterti in guardia dagli effetti negativi che incontrerai allenandoti sempre a cedimento.

 

PROBLEMA

Quando una persona fortemente motivata non è in grado di gestire autonomamente i suoi allenamenti, tende ad allenarsi troppo e fino all’esaurimento. Sfortunatamente questo approccio porta più effetti collaterali che benefici. Eccone alcuni:

1. Portare ogni serie a cedimento impedisce di mantenere la tecnica corretta quando si eseguono gli esercizi. Questo, oltre a farci vedere esecuzioni davvero improponibili, rende meno efficace l’allenamento e aumenta la probabilità di subire infortuni.

2. Allenarsi sempre a esaurimento crea livelli molto alti di stress sistemico rendendo molto più lungo e difficoltoso il recupero. Con l’organismo sovrallenato e che non recupera adeguatamente, nella migliore delle ipotesi, smetterai di migliorare. Nella peggiore inizierai a compromettere i risultati ottenuti o ti farai male.

3. Esiste anche un’implicazione psicologica. Nel lungo periodo, il pensiero di dover portare al limite ogni allenamento e di dover dare sempre di più crea una situazione di stress considerevole.

 

SOLUZIONE

Il mio punto di vista è che allenarsi con assetto corretto, tecnica ottimale e gestione dello sforzo intelligente sia la strada maestra per muoversi in modo sicuro e ottenere risultati.

Questo processo richiede molto tempo e competenza quindi affidati a qualcuno che imposti correttamente i tuoi allenamenti fin dall’inizio. Risparmierai molto tempo e denaro.

Se invece preferisci allenarti autonomamente concentrati sempre e comunque sulla qualità esecutiva più che sull’intensità.

Ti assicuro che, per ottenere ottimi risultati, non è necessario arrivare distrutto alla fine di ogni allenamento. ☺

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.