loading

Prosciutto e melone

Insalatone miste, gelati, frutta di stagione, insalate di riso e paste fredde: ci sono cibi e pietanze che ci proiettano direttamente nel vivo dell’estate quando, a causa del caldo, si cerca di stare il meno possibile davanti ai fornelli e si sceglie di mangiare più cibi freschi e leggeri.

 

Uno dei perfetti esempi della cucina estiva è il sempreverde prosciutto e melone.
Un’accoppiata vincente tra il sapore asciutto e salato del prosciutto crudo e il gusto fresco e dolce del melone. Ma le virtù di questo piatto non sono solo grastronomiche ma anche nutritive.

 

A partire dal melone, ovviamente. Questo frutto è costituito per quasi il 90% del suo volume da acqua, il resto della sua polpa contiene zuccheri semplici e fibre in buona quantità. Il suo caratteristico colore arancione è un chiaro segnale del suo ottimo contenuto di beta-carotene che nel nostro organismo viene convertito in vitamina A, un vero toccasana per gli occhi. Non è un caso quindi se il melone può essere annoverato tra i cibi che fanno bene alla vista, soprattutto in estate.

 

Accanto o sopra al melone, si stendono delle soffici e rosee fettine di prosciutto crudo. In questo caso, è bene sceglierlo magro, così da limitare il più possibile i grassi, e tagliato in fettine sottili per assumere i più importanti principi nutritivi di questo salume, come le proteine nobili e le vitamine del gruppo B.

 

Per chi soffre di problemi di digestione non deve temere problemi dalla combinazione tra il melone e il prosciutto: il melone contiene pochi zuccheri semplici che vengono assorbiti facilmente e pertanto non interferiscono con la digestione delle proteine del prosciutto. Invece, bisogna porre attenzione a non esagerare con il melone per la sua quantità d’acqua che riduce l’acidità necessaria allo stomaco per digerire le proteine della carne.

 

È consigliabile quindi comporre il piatto con 2-3 fettine di melone e 3-4 fettine di prosciutto magro sgrassato. È bene ricordare che è meglio consumare questo piatto all’inizio del pasto, ossia come antipasto, così da facilitare la digestione dell’intero pasto.

  1. Io personalmente lo preferisco come secondo o come piatto unico, un’ottima alternativa secondo me è costituita da prosciutto e ananas

  2. Propongo il melone e prosciutto, come faccio spesso io l’estate, come brunch della domenica, quando ci si alza con calma più tardi, fuori il caldo è soffocante, persiane abbassate, ventolina, abitino fresco e comodo, non pentole sul fornello, 2 piatti da risciacquare velocemente, una rivista da sfogliare…che bella l’estate, le vacanze, anche se la crisi non ci permette lussi, son queste piccole e semplici cose che ci rendono rilassati e contenti senza stress di code in auto dal mare, confusione delle spiagge, sabbia appiccicosa, capricci di bambini…ecco la mia domenica di agosto! Baci a tutte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.