loading

Oggi… broccoli!

Questo ortaggio buffo, dal bel colore intenso, è tipico dell’inverno, stagione in cui offre il meglio di sé.

 

Benefici del broccolo

Aiuta a regolare la pressione arteriosa e a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e ictus. È utile nei casi di anemie, nelle coliti ulcerose e nella prevenzione delle gastriti. È ideale nelle diete dimagranti: ha pochissime calorie, ma alto potere saziante e nutritivo. Aiuta a ridurre il rischio di cataratta. Protegge l’apparato respiratorio, utile contro asma e infezioni delle vie aeree superiori.

 

Come si presenta

I broccoli fanno parte, insieme a cavolfiori, verze, cavolini di Bruxelles e cavolo cappuccio, dell’ampia famiglia delle crocifere, chiamate così dai petali dei fiori di queste piante che si dispongono a forma di croce. I broccoli, in particolare sono le infiorescenze non ancora mature delle piante dei cavoli. Devono apparire chiusi, sodi e compatti, di colore vivo, mai con le cime fiorite, ammaccati o ingialliti. Se freschi, le foglie sono consistenti e carnose: spezzatene una, deve rompersi con un suono secco. Si lavano sotto l’acqua corrente, dopo aver staccato le cime dal torsolo. Si conservano in frigorifero non più di 3-4 giorni.

 

Preparazione

Si può mangiare crudo in pinzimonio ma è più diffuso il suo consumo da cotto. È sempre opportuno cuocerlo brevemente, meglio se al vapore. Lasciatelo leggermente al dente, sarà croccante e buonissimo! L’odore sgradevole di zolfo, che emana mentre cuoce, si

può limitare con del succo di limone nell’acqua. Gustosissimo in purezza, si può abbinare

con fantasia ad altri ingredienti per ricchi contorni o come condimento di riso e pasta.

 

Curiosità

“Essere un broccolo”: è un’espressione che indica, in modo delicato e giocoso, non troppo offensivo, un comportamento un po’ sciocco.

 

 

Per gli irriducibili restii a mangiare broccoli, proporremo una ricetta di una gustosa ribollita con cui si ricrederanno! 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.