loading

Quante ne sai sugli asparagi?

Nome

Asparagi

Macro, micro e fitonutrienti

Negli asparagi i grassi sono praticamente assenti e molto limitati sono i quantitativi di proteine e carboidrati. Questi ortaggi si caratterizzano quindi da un bassissimo apporto calorico dovuto anche al loro elevato contenuto di acqua. Sono particolarmente ricchi in fibre solubili e insolubili, folati, vitamina K, vitamina C, vitamina E, potassio, calcio, fosforo, glutatione, quercetina.

Cosa fanno di buono per noi

Le fibre contenute negli asparagi sono utili al mantenimento della salute intestinale e favoriscono la crescita di componenti positivi del microbiota come Bifidobatteri e Lattobacilli.
Una porzione di asparagi (200 g) soddisfa quasi interamente il fabbisogno giornaliero di folati che svolgono un ruolo importante ad esempio per la crescita e nella riproduzione dei globuli rossi, per la formazione del sistema nervoso centrale nell’embrione e nel feto.
Anche la vitamina K, importante nella regolazione della coagulazione del sangue, è molto presente negli asparagi che ne apportano più della metà del fabbisogno giornaliero in una sola porzione.
Altra buona notizia è la presenza di composti ad azione protettiva come il glutatione e la quercetina potenti antiossidanti e la rutina che contribuisce a rafforzare e proteggere le pareti dei capillari.

Curiosità

Pare che gli asparagi siano stati coltivati per la prima volta in Asia, per poi essere esportati in tutto il mondo.
Sono ortaggi che fanno parte della stessa famiglia dell’aglio e danno il meglio di sé semplicemente cotti al vapore e adagiati sotto a un uovo al tegamino spolverato con del Parmigiano Reggiano: provare per credere!
Vuoi imparare a pulirli come un vero chef? Leggi qui la nostra guida!

*Articolo originale del 5/06/2012, aggiornato il 24/03/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.