loading

L’alice

 

L’alice è uno dei più amati pesci dell’inverno (sai quali sono?), non solo per il suo sapore unico che arricchisce tanti piatti della cucina Mediterranea ma anche perché è ricco di proprietà benefiche. Scopriamole da vicino. 

 

Origine

Conosciuta anche con il nome di acciuga, l’alice è un pesce di mare, della famiglia Engraulidae. Di piccole dimensioni, raggiunge al massimo i

20 cm. È un pesce pelagico che vive, nuotando o trasportato dalle correnti, lontano dal fondale e in branchi numerosi. È molto diffuso, dall’Oceano Atlantico al Mar Mediterraneo, dal Mar Nero al Mar d’Azov. Ne abbiamo una grossa presenza anche nel Mar Adriatico. Nei mesi autunnali e invernali le acciughe vivono tra i 100 e i 200 metri di profondità, mentre negli altri periodi si avvicinano alle coste.

 

Proprietà e benefici delle alici

Come tutto il pesce azzurro, l’alice è preziosissima per il suo contenuto di omega-3, gli acidi grassi polinsaturi che aiutano a regolare il metabolismo lipidico. È inoltre molto ricca di proteine nobili e di ferro, facilmente assimilabile, ottima fonte per gli anemici. Contiene calcio (attenzione: il calcio è contenuto nello “scheletro” quindi per assumerlo devono essere di dimensioni molto piccole e cotte intere). Quindi fa bene alla vista, alla salute di ossa e denti, ai muscoli e alla trasmissione degli impulsi nervosi. Potenzia il sistema immunitario: un valido aiuto soprattutto d’inverno. 

 

Consigli

Quando acquistate le alici fresche controllate che siano sode, di bel colore brillante e con l’occhio vivo. Per pulirle: eliminate le squame, le pinne e la testa, tagliate il ventre e togliete le interiora e la lisca. Lavatele sotto acqua corrente, si conservano in frigo per 1-2 giorni se ben coperte da pellicola. Quelle più grandi sono ottime da cuocere al forno o alla griglia, le più piccole per fritture o sughi. Molto diffuse in commercio sono le acciughe sott’olio o sotto sale e la pasta di acciughe, in quest’ultimo caso è bene sciacquarle prima di consumarle per eliminare l’eccesso di sodio. Molto nota e apprezzata è anche la pasta di acciughe, la salsa a base di alici pulite, desalate e pestate al mortaio, usata soprattutto in ricette di antipasti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.