loading

Olio di vinaccioli: tante virtù e pochi grassi

In ogni sua parte l’uva è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo, anche nei suoi piccoli semi da cui si ricava un olio dalle mille qualità. Proprio l’Italia è uno dei maggiori produttori di olio di vinaccioli, circa 20.000 tonnellate all’anno. Lo si trova in tutti i negozi alimentari e a ragione! Si tratta, infatti, di un olio vegetale che contiene una grande quantità di omega-6, di omega-9 e un buon livello anche di omega-3.

Il punto di fumo è piuttosto elevato e questo lo rende interessante per friggere. Si estrae con vari metodi dai semi dell’uva.

La “vitis vinifera seed oil” (nome di Linneo che equivale a olio di vinaccioli) è un ottimo costituente cosmetico. Oltre alle già citate preziose sostanze funzionali (i vari omega), l’olio di vinaccioli ha una caratteristica che lo rende unico: è probabilmente l’olio meno grasso che esista in natura. Sembra una contraddizione dire che un olio è poco grasso e quindi occorre che impariamo a distinguere e conoscere il termine “diffusione di una sostanza grassa”.

In realtà lo strutto e un olio di semi sono entrambi dei trigliceridi (dei grassi), ma mentre il primo, se applicato sulla pelle, rimane lì fermo e non si muove di un millimetro, il secondo invece “corre” sulla pelle e si diffonde formando un cerchio. Più grande è questo cerchio più veloce è la sua capacità di diffondere. La considerazione successiva è che più una sostanza si diffonde velocemente, più darà una sensazione di pelle liscia e non unta.

L’olio di vinaccioli è un campione di questa proprietà e ci può aiutare in molte applicazioni cosmetiche.

Continuate a seguirci, nel prossimo post scoprirete di più sulle virtù benefiche dell’olio di vinaccioli per la bellezza della pelle e dei capelli.  

E per sapere cosa fa bene a tavola e cosa mangiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.