loading

L’olio del Gargano

 

Sul promontorio del Gargano, in Puglia, dove le colline rocciose sono esposte ai venti ricchi di salsedine dell’Adriatico, nasce un olio dal gusto inconfondibile che rappresenta un vero vanto per l’intera produzione olearia della Puglia: l’olio extravergine d’oliva DOP Dauno Gargano

 

Origini

Già gli Antichi Romani compresero lo straordinario valore del territorio del foggiano per l’olivocultura. Le origini ancestrali di questo olio si ritrovano nella denominazione “Dauno” che deriva dall’antico nome geografico “Daunia” con cui si identificava l’attuale territorio della provincia di Foggia e nel metodo di raccolta delle olive che avviene ancora oggi rigorosamente a mano. 

 

Caratteristiche dell’olio evo DOP Dauno Gargano

L’olio extravergine d’oliva Dauno DOP, accompagnato dalla menzione geografica Gargano, è riservata all’olio extravergine di oliva ottenuto dalla varietà di Ogliarola Garganica, che deve essere presente negli oliveti almeno al 70%. Si contraddistingue per il suo colore verde-giallo appena velato e per l’aroma netto di oliva con un leggero sentore erbaceo. Il suo sapore è fruttato, dolce e fragrante con un tipico retrogusto di mandorla.

 

Consigli

Per assaporare appieno il suo gusto leggermente mandorlato, il consumo ideale dell’olio extravergine d’oliva Dauno Gargano è a crudo, per esempio nella preparazione del pinzimonio. Si può aggiungere, sempre a crudo, a fine cottura sul pesce e sui crostacei, ma anche su minestre, legumi, bruschette e piatti a base di verdure.  

 

Curiosità

L’olivocultura è un’attività che interessa l’intera provincia di Foggia, per questo, oltre alla Dauno Gargano, esistono altre tre menzioni per l’olio extravergine d’oliva proveniente da questo territorio: Basso Tavoliere, Alto Tavoliere e Sub Appennino. 

 

 

Prodotto consigliato: olio extravergine d’oliva DOP Dauno Gargano Olearia Clemente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.