loading

La sana alimentazione viaggia nello spazio con Slow Food

C’è un po’ di Casa Di Vita al Salone Internazionale del Gusto che si conclude oggi a Torino. Infatti, pochi giorni fa l’astronauta Samantha Cristoforetti ha presentato la speciale zuppa di legumi a base di Presìdi Slow Food che è stata ideata e preparata apposta per lei dallo chef ufficiale del nostro blog, Stefano Polato.

Già in un’intervista Stefano ci aveva parlato della sua esperienza nel laboratorio di ricerca sullo space-food alla Argotec di Torino. In questo laboratorio, l’unico in Europa, il nostro chef ha ideato e preparato le diverse pietanze che accompagneranno Samantha Cristoforetti durante la sua permanenza di sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale. Tra gli alimenti “spaziali” che compongono il menu dell’astronauta italiana è presente anche una zuppa di legumi composta da Presìdi Slow Food: la piattella canavesana, la lenticchia di Ustica, la fava di Carpino e il cece nero della Murgia carsica. La scelta di inserire dei Presìdi Slow Food nel menu di un’astronauta dimostra come si possa recuperare e ridare il giusto valore ai legumi che da semplici simboli di un mondo antico vengono riletti in chiave moderna come gli ingredienti perfetti per un’alimentazione all’avanguardia.

Per approfondire: http://www.salonedelgusto.com/it/zuppa-legumi-dei-presidi-slow-food-vola-nello-spazio/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.