loading

6 metodi naturali per pulire la cucina

Quante volte capita che si rimanga a secco di detersivi e detergenti per la casa e che non vi sia possibilità di fare subito rifornimento. In questi casi, niente panico: esistono delle valide alternative ecocompatibili e naturali che si possono preparare direttamente in casa con ingredienti con ogni probabilità già presenti in dispensa o che possono essere comunque reperiti con estrema facilità.

Specialmente per la pulizia della cucina, alcuni semplici ingredienti naturali diventeranno preziosi e fondamentali alleati:

Sale grosso
Limone
Aceto
Bicarbonato
Olii essenziali
Acido citrico
Percarbonato
Soda
 

1. Taglieri di legno

Spesso sui taglieri di legno rimangono antiestetiche macchie. È possibile eliminarle molto facilmente (ed igienizzare il tagliere al tempo stesso) in tre semplici mosse: dividere un limone a metà, spargere sul tagliere del sale grosso, sfregare il sale utilizzando il limone tagliato a metà (con la polpa rivolta verso il tagliere).

2. Calcare

Anche in questo caso il limone si rivela una validissima alternativa naturale agli anticalcare. Basterà strofinarne la polpa sulla superficie interessata dal calcare, lasciare agire, sfregare leggermente con un panno e risciacquare.

3. Scarichi lenti

Quando gli avanzi di cibo finiscono accidentalmente nello scarico del lavello può capitare che essi vadano ad ostruire un poco il sifone rendendo così più lento il deflusso dell’acqua. Un paio di cucchiai di bicarbonato subito seguiti da un bicchiere di aceto e lasciati agire tutta la notte risolveranno brillantemente il problema!
 

4. Stoviglie

Capita a volte di finire il detersivo per i piatti e di non averne in casa un flacone di riserva. Che fare? È una buona abitudine tenere sempre in dispensa un po’ di argilla bianca che, grazie alla sua azione leggermente abrasiva ed alle sue proprietà antisettiche, diventa un ottimo lavapiatti.
 

5. Lavastoviglie

Numerose sono le ricette per produrre in casa un ottimo detersivo in polvere per la lavastoviglie.  Eccone una molto valida:
1/2 tazza di percarbonato
1/2 tazza di soda (non quello che si usa per lavare la verdura ma quello per il bucato)
1/4 di tazza di acido citrico naturale puro
Versare le 3 polveri in un contenitore (potete riutilizzare un contenitore di detersivo vuoto o un barattolo molto grande con la guarnizione), mescolare bene. Un po’ di aceto sostituirà egregiamente il brillantante!
 

6. Superfici dure

Gli oli essenziali sono certamente indispensabili quando si tratta di igienizzare e disinfettare le superfici dure. Da preferire in cucina essenze fresche come limone, menta piperita, lemongrass e pompelmo, note proprio per le loro proprietà antibatteriche (e l’olio essenziale di menta piperita tiene anche lontane le formiche!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.