loading

Melone, il multivitaminico ricco di benefici

Nome

Melone

Macro, micro e fitonutrienti

I componenti caratteristici del melone sono: acqua (90%), zuccheri semplici (7 g ogni 100 g), micronutrienti e composti bioattivi, in particolare potassio, vitamina C e beta-carotene.
Le calorie, vista anche la presenza quasi nulla di proteine e grassi, sono ridotte ad appena 34 kcal per 100 g.

Cosa fa di buono per noi

Sicuramente il melone, grazie all’ elevato contenuto di acqua, rappresenta un’ottima risorsa rinfrescante e dissetante nelle calde giornate d’estate. Ed è proprio in questa stagione che aumenta la perdita di alcuni minerali,  come il potassio. Il melone, grazie al potassio, contribuisce a soddisfare il fabbisogno giornaliero e, quindi, a mantenere il rapporto tra potassio e sodio a favore del primo, aiutando a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Ma ciò che rende riconoscibile il melone è senza dubbio il suo colore arancione, dovuto alla presenza di beta-carotene. Una porzione di melone (150 g) fornisce l’equivalente del 30% di vitamina A che dobbiamo introdurre quotidianamente.
Il beta-carotene, infatti, nel nostro organismo viene convertito in vitamina A, fondamentale per il corretto funzionamento della visione, del sistema immunitario e per la salute di pelle, mucose e ossa.

Curiosità

Retato o cantalupo? La prima varietà di melone si riconosce per la buccia rugosa e la forma ovale. Il cantalupo ha, invece, forma tonda, buccia liscia e polpa di color arancione intenso. A proposito: il nome di questa particolare varietà di melone proviene dal castello pontificio di Cantalupo, vicino a Roma, dove fu importato per la prima volta dai missionari asiatici.

*Articolo originale del 28/07/2014, aggiornato il 29/07/2021

  1. Buongiorno. nelLa parte finale dell’art. sul melone si legge la domanda: retato o cantalupo? Da tale domanda ci si aspetterebbe una spiegazione che aiuti a scegliere il retato per il cantalupo o viceversa, spiegandone le ragioni. Ma tali ragioni non vengono indicate. e’ stata una dimenticanza, un problema tecnico o le due varietà di melone hanno le stesse caratteristiche organolettiche e nutrizionali?
    Cordialmente
    Sergio

    1. Ciao Sergio, le due tipologie di melone si differenziano per lo più per il loro aspetto; per le altre proprietà sono equiparabili. Quindi la risposta alla domanda è… entrambi! 🙂

  2. A me risulta che il melone (Non so se sia anche quello un cantalupo)sia anche a pasta BIANCA.L’ ho mangiato parecchie volte ed era buonissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.