loading

Legumi: come renderli più digeribili

Benché i nutrizionisti sempre più suggeriscano di completare la propria dieta con il consumo di legumi, non sempre questi alimenti sono ben graditi, anche in ragione di alcune obiezioni legate in primis alla loro digeribilità.

Dopo aver ingerito dei legumi è possibile registrare una certa pesantezza di stomaco.

I legumi di per sé non sono di facile digestione perché contengono dei fattori antidigestivi (fattori antitriptici) che ostacolano la digestione del prodotto crudo; vanno quindi cotti a lungo poiché il calore annulla questi fattori.

Tuttavia la difficoltà a digerirli può dipendere anche dal fatto che la masticazione è stata insufficiente, troppo veloce.

Una concausa può essere data anche dal tipo di alimento consumato insieme ai legumi durante il pasto. Se i legumi sono contorno di piatti che contengono importanti quantità di proteine (uova, carne, formaggi) queste possono interferire rallentando la digestione.

Meglio sarebbe, soprattutto per chi consuma pasti in fretta, accoppiare ai legumi i cereali e le verdure, cotte o crude.

Per facilitare la digestione dei legumi è possibile mettere un pizzico di bicarbonato nell’acqua di cottura: la buccia diverrà più morbida e la digestione meno problematica.

Per favorire il consumo appropriato di questo importante alimento, elemento di una sana alimentazione, Casa di vita propone diverse gradevoli ricette con legumi, scopritele tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.