loading

La tradizione veneta nel piatto unico

Chi l’ha detto che nella preparazione del piatto unico non si possono rispettare le tradizioni gastronomiche del territorio veneto?

La mia attività di local blogger mi porta a valorizzare i prodotti della mia terra; amo selezionare gli alimenti di stagione e con essi comporre piatti tipici che appartengono ai miei ricordi d’infanzia o ai racconti dei miei genitori.

Sfoglio innumerevoli libri di ricette alla ricerca delle radici gastronomiche delle nostre zone che poi amo riproporre in famiglia, agli amici, nel mio blog anche!  Sperimento, rielaboro, pasticcio, con l’unico intento di far emergere ciò che il km 0 ha da offrire sia in termini di qualità, sia in termini di varietà. E quando parliamo di questi due elementi, il Veneto ha una lunga lista di opzioni tra le sue produzioni locali.

Non sono una food blogger, sia chiaro, ma è anche vero che ai fornelli mi piace stare eccome e le mie tavolate difficilmente hanno meno di 8-10 invitati!

Per queste ragioni oggi ho deciso di proporre la tradizione veneta nel piatto unico, preparando 3 pietanze del territorio che rispettano la stagionalità e le origini degli ingredienti ma con qualche piccola variante. 3 soluzioni concepite per godersi la tipicità del piatto senza trascurare il fattore tempo.

Buon appetito!

 

Fondi di carciofo (Origine Venezia)

Ingredienti
(per 4 persone)

fondi di carciofo già pronti (tre o quattro a testa)
prezzemolo tritato
aglio
brodo vegetale
olio extra vergine d’oliva
pepe
un pizzico di sale

Procedimento
1. Fai appassire l’aglio in una padella con olio e poi toglilo.
2. Adagia i fondi di carciofo, il prezzemolo e un po’ di brodo.
3. Copri la padella e completa la cottura a fuoco dolce. Servi caldi con un po’ del sugo ristretto di cottura.

 

Gnocchi di patate, salvia e cannella (Origine Verona)

Una semplice ma gustosa rivisitazione dei più noti e tradizionali gnocchi burro e salvia.
La preparazione dell’impasto a mano è divertente da fare anche in compagnia dei bambini. Poiché non sempre si ha l’opportunità di dedicarcisi suggerisco l’acquisto di gnocchi già pronti, scegliendo preferibilmente tra le tante offerte di pasta fresca locale presenti nei punti vendita Despar.

Ingredienti
(per 4 persone)
gnocchi di patate (una confezione da 500 g per 4 persone)
olio extra vergine di oliva
1 spicchio d’aglio
salvia
cannella in polvere e intera
pepe
semi di girasole
un pizzico di sale

Procedimento
1. Fai lessare gli gnocchi. Nel frattempo scalda in una padella un po’ d’olio, l’aglio in camicia e le foglie di salvia. 2. Scola gli gnocchi e versali in padella. Fai insaporire per qualche minuto, pepa e rimuovi lo spicchio d’aglio.
3. Spolvera con un po’ di cannella e servi con decorazioni di salvia, stecche di cannella e una manciata di semi di girasole.

 

Involtini di tacchino alla melagrana (Origine Vicenza)

Ho voluto semplificare e rivisitare la ricetta originale in modo che rispettasse la tradizione ma si sposasse anche con le odierne necessità di risparmio di tempo. Ecco che da un grande tacchino farcito con una lunga cottura in forno, ne è uscito un piatto più veloce, dalle quantità più facilmente gestibili ma comunque ricco di sapore. La ricetta vorrebbe l’uso della carne di tacchino femmina in quanto più delicata e saporita.

Ingredienti
(per 4 persone)
 
8 fese di tacchino
rosmarino
salvia
1 carota
1 gambo di sedano
mezza cipolla
grani di una melagrana
succo di melagrana
olio extra vergine d’oliva
pepe
un pizzico di sale

Procedimento
1. Batti la carne e tagliala a forma regolare.
2. Trita il sedano, la carota e la cipolla e usa il trito come farcia per l’involtino.
3. Arrotola la carne su circa 1 cucchiaio di trito e avvolgi anche una foglia di salvia. Ferma con dello spago da cucina o degli stuzzicadenti.
4. Nel frattempo scalda un po’ d’olio in padella con un rametto di rosmarino che andrai a rimuovere prima di adagiare gli involtini. Cuoci a fuoco medio a padella coperta.
5. Durante la cottura aggiungi qualche cucchiaio di succo di melagrana, pepe e un pizzico di sale.
6. Servi a cottura completata cospargendo di grani di melagrana.

 

Questo è solo un semplice esempio di tradizione veneta nel piatto unico; per essere attenti ed equilibrati nel pasto, strizzando l’occhio ai sapori che da tempo caratterizzano le nostre zone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.