loading

La gallinella

La gallinella è un ottimo pesce di mare, apprezzato per le sue carni bianche e saporite, è anche noto col nome di luserna, mazzola o coccio. Ha ottimi valori nutrizionali: un buon apporto proteico a fronte di un modesto contenuto di grassi, un’ottima quantità di sali minerali (potassio, calcio, fosforo, magnesio) e vitamine A e D e un contenuto calorico modesto di 90kcal per 100g. Con la gallinella andrete sul sicuro perché porterete in tavola un piatto eccellente, di grande soddisfazione sia per il palato che per la salute.

Come si presenta

Della famiglia dei Triglidi, è molto diffusa nel Mediterraneo, ma si trova anche nell’Atlantico e nel Mare del Nord. Di dimensioni medio-piccole, ha una testa caratteristica e subito riconoscibile: è molto grossa, tale per cui corrisponde a circa il 40% del suo peso, rinforzata da spine e placche ossee, bocca larga e occhi piccoli. Il corpo è affusolato, con pinne pettorali a ventaglio. Non ha squame e il colore varia dal blu viola al bruno rossastro.

Preparazione

La gallinella ha una polpa soda, che ricorda quella dello scorfano e della cernia. Deve avere la pelle elastica e una consistenza non molle, il colore brillante e l’occhio vivo, con un odore tenue e salmastro, non di ammoniaca. Per prepararla bisogna prima di tutti incidere il dorso sotto le branchie per poi estrarre le interiora, tagliare le pinne e sciacquare abbondantemente. È ottima nelle zuppe ma anche al forno, lessata o in umido. Si abbina ad altri ingredienti di mare per deliziosi sughetti. Non esagerate con i condimenti e ne apprezzerete a pieno il sapore!
Volete assaporare subito il gusto mediterraneo ed estivo della gallinella? Provatela in questa ricetta con gli spaghetti di grano duro integrale o nella versione all’acqua pazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.