loading

La certificazione D.O.P.

 

La sigla DOP significa Denominazione di Origine Protetta e si utilizza per tutti i prodotti agroalimentari che hanno un legame molto forte con il territorio di provenienza.

 

Ad eccezione di vini e bevande alcoliche non contemplati da questa categoria, i prodotti DOP si distinguono dagli altri in quanto vengono indagate prima di tutto la provenienza delle materie prime, la territorialità e la metodologia produttiva, caratterizzata da procedimenti “tradizionali” e fortemente connotati con la storia ed il vissuto del territorio.

 

Oltre a questa componente “sociale”, il marchio DOP tutela anche il processo produttivo, la trasformazione e l’elaborazione che deve avvenire in un’area geografica delimitata. Ciò può avvenire a patto che ogni fase del processo produttivo ed ogni materia prima si trovi nella zona geografica delimitata e di cui il prodotto porti il nome, e che ogni passo segua un rigido protocollo disciplinare di produzione.

 

Per fare un esempio, il formaggio Asiago DOP, pressato e stagionato tra le province di Trento, Vicenza, Padova e Treviso, contiene latte di sole mucche venete e trentine e deve rientrare in specifiche caratteristiche di stagionatura, forme, dimensioni, peso, crosta, pasta e sapore per poter fregiarsi della certificazione europea.

Per conoscere in maniera più approfondita come la Redazione di CasaDiVita ha trattato il tema dell’Asiago DOP, vi consigliamo l’approfondimento del nostro esperto.

 

Molto spesso il marchio DOP viene tutelato anche grazie al lavoro di un consorzio di produttori del territorio, che promuovono e informano sull’esistenza della certificazione, e allo stesso tempo vigilano sulla sua bontà, segnalando abusi o inadempienze.

Il marchio DOP è infatti il più rigido riconoscimento europeo per i prodotti agroalimentari, ed è riconoscibile dal caratteristico logo giallo e rosso che raffigura un campo arato. Fino a maggio 2010 era possibile trovare stampato sulle etichette dei prodotti anche il precedente logo, a colori blu e giallo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.