loading

Il segreto della dieta mediterranea è…

Magari ti piace frequentare i ristoranti etnici o provare le ricette della tradizione mediterranea, e te ne sei già reso conto da solo. Ma se fin qui sei stato un po’ distratto, vogliamo svelarti un dettaglio non così ovvio eppure fondamentale.
Il vero segreto della dieta mediterranea è… rullo di tamburi…
La pizza! Ma noooooo!!!
La pasta? Nemmeno…..
Il tiramisù??? Seeee, magari ☺
 
Signore e Signori, il “fil rouge” – anche se, a questo punto, sarebbe meglio dire il “fil vert”– che accomuna i 7 paesi riconosciuti dall’UNESCO come genitori della dieta mediterranea, è sua maestà l’olio extra vergine di oliva!
 
Proprio così: il modello dietetico più copiato, invidiato e studiato al mondo poggia le sue fondamenta sull’apporto di grassi “buoni”, provenienti principalmente dall’olio di oliva. Per questo motivo solo gli stati che storicamente producono e consumano grosse quantità del prezioso oro verde, possono vantare la paternità della dieta mediterranea: assieme all’Italia, la Spagna, il Marocco, la Grecia, e più recentemente Cipro, la Croazia e il Portogallo.
 
Numerose ricerche scientifiche condotte anche recentemente da medici, studiosi e nutrizionisti, hanno confermato i dati raccolti da Angel Kyels – nei lontani anni ’50 – nel paesino calabro di Nicotra: il consumo quotidiano di olio extra vergine di oliva aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, mantenendo sotto controllo i livelli di glicemia e colesterolo-LDL (quello cattivo) nel sangue.
 
Un vero toccasana insomma, che aggiunto agli altri elementi caratteristici della dieta mediterranea – abbondante consumo di frutta, verdura e ortaggi di stagione, tuberi, legumi e cerali integrali, latte e derivati, molto pesce azzurro e limitata carne rossa – ha reso questo modello alimentare unico e prezioso.
 
Via libera quindi a tante ricette tradizionali italiane, come riso e pasta integrali con verdure e legumi, ma anche a ricette più “esotiche” come il cous cous marocchino, la paella di pesce spagnola, il bacalao portoghese, la salsa tatziki e l’hummus greci.
 
L’importante è che tu condisca tutto con un filo di ottimo olio extra vergine di oliva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.