loading

Il finocchio

Con il suo sapore unico e inconfondibile, di anice con un lieve retrogusto di liquirizia, il finocchio è uno degli ortaggi più presenti nelle nostre dispense.

L’espressione “lasciarsi infinocchiare” deriva dall’usanza degli osti disonesti che, anticamente, facevano assaggiare ai compratori spicchi di finocchio, alterando così le loro papille gustative e facendo sentire buono anche il vino più scadente. Il finocchio è fortemente aromatico e rinfrescante, ottimo da consumare crudo, in insalate o pinzimonio, o cotto, lessato o gratinato, e anche abbinato alle carni grasse che rende più digeribili. Tra le sue proprietà, infatti, c’è quella di essere amico di stomaco e intestino, aiuta la digestione, la stitichezza, e combatte meteorismo e gonfiori addominali.

È consigliato anche alle neo mamme che allattano, sia perché aumenta la produzione di latte, sia perché agisce sulle coliche gassose dei neonati.

Ricchissimo di acqua, povero di calorie (9 kcal/100 gr) ma con buoni contenuti di vitamina C e sali minerali, è diuretico e disintossicante, molto adatto nelle diete come spuntino spezzafame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.