loading

Rullo di tamburi: la dieta migliore è…

Ognuno porta acqua al suo mulino. In Italia, ogni volta che si parla di alimentazione, si cita la dieta mediterranea come unico modello da seguire. Indubbiamente si tratta di un approccio alimentare dai comprovati effetti salutari ma il problema è che in Italia pochi la seguono davvero e molti la confondono con un’alimentazione fatta di pasta, pizza, pane, tramezzini e dolci. Ovviamente non è così.

La dieta mediterranea corretta prevede invece molta verdura, frutta, legumi, frutta in guscio, olio d’oliva, cereali integrali, pesce, insomma non proprio la dieta dell’italiano medio.

In Finlandia si tifa invece per la cosiddetta dieta nordica fatta di bacche, verdura, frutta, olio di colza, cereali integrali e pesce azzurro almeno 3 volte alla settimana. In uno studio recente è stato visto che questo tipo di alimentazione è in grado di modulare circa 130 geni legati all’infiammazione e quindi presumibilmente di ridurre il rischio cardio-metabolico e oncologico.

In passato altri studi avevano suggerito effetti salutari simili per altri regimi alimentari, per esempio quello degli abitanti dell’arcipelago di Okinawa in Giappone. In questo caso i cibi preferiti erano verdura, soia, pesce e una speciale patata ricca di antiossidanti.

Appare chiaro quindi che non esiste un singolo regime alimentare preventivo ma vari che hanno però caratteristiche simili: molti alimenti di origine vegetale, molta fibra, grassi sani e proteine nobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.