loading

Non riesci a dimagrire? Ecco quale può essere la ragione nascosta…

Da anni ci si interroga sulle ragioni che stanno dietro il numero sempre maggiore di persone sovrappeso e obese, bambini inclusi.

La sedentarietà gioca un ruolo importante, così come una dieta densa di cibi calorici, troppo ricca di zuccheri, carboidrati raffinati e grassi malsani.

Esiste però una dimensione del problema spesso trascurata, quella psicologica e comportamentale. Uno studio recente ha messo in evidenza che la ragione principale che porta molte persone a ingrassare e a non ottenere risultati definitivi con una dieta, è che mangiamo in modo inconsapevole.

In sostanza, i ricercatori sostengono che l’uomo moderno occidentale, circondato da cibo, ha perso consapevolezza dei suoi comportamenti alimentari, interpreta male i segnali di sazietà e fame e non è in grado di percepire correttamente le sensazioni trasmesse dal suo corpo. Più inconsapevole è la persona e più probabile è che sia grassa.

La consapevolezza è però una caratteristica che si può allenare. Il primo passo è quello di bloccare i meccanismi automatici. Per esempio, nel caso del cibo, rendere il raggiungimento degli alimenti un po’ più difficile, evitando di tenerli vicino a sé tutto il giorno o semplicemente non acquistando certi tipi di alimenti-trappola, aiuta a riprendere consapevolezza. Un po’ alla volta tornare a essere capaci di bloccare la ricerca di cibo fatta solo per noia, tristezza o stress, riporta la persona a un nuovo equilibrio fatto di un sano alternarsi di appetito e sazietà che risveglia il metabolismo e nel lungo termine aiuta a perdere i chili di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.