loading

Come sbucciare (davvero) senza fatica la melagrana

Stagione che vai, trucchetto che provi ☺
D’inverno le provi tutte per cucinare il cavolo senza fare troppa puzza, in primavera sbollenti asparagi in tutte le direzioni per mantenere le punte croccanti, d’estate ti accanisci sulla pelle dei peperoni come se fosse questione di vita o di morte.

E in autunno? In autunno guardi con malinconia e rimpianto quelle splendide, succose, croccanti melagrane e ripensi a come hai rovinato la tu maglia preferita, nel tentativo di sbucciarne una l’anno scorso.

Bando a timori e ripensamenti: il trucco dell’autunno – ovvero come sbucciare la melagrana in meno di 5 minuti – te lo sveliamo noi!

E per non dispensare consigli a vanvera, prima lo abbiamo fatto provare all’ignaro marito di una nostra redattrice: se ce l’ha fatta lui, per te sarà un gioco da ragazzi ☺

Ci sei? Partiamo!
Prendi una melagrana, possibilmente dall’albero che sicuramente qualche nonna o zia ha avuto la brillante idea di piantare anni fa, nel suo giardino.
Incidi la buccia della melagrana in senso orizzontale, come se dovessi disegnare il suo “equatore”. Non serve incidere troppo in profondità, per non intaccare i chicchi. Con le mani ruota i due “emisferi” ottenuti in senso opposto uno all’altro, dividendo la melagrana a metà.

Consigli per pulire una melagrana

A questo punto, tenendo metà della melagrana in una mano, percuotila dalla parte della buccia con un cucchiaio, o meglio ancora, con un mestolo di legno. Poco alla volta i chicchi cadranno nel palmo della tua mano e nel recipiente che avrai avuto cura di mettere sotto.

Il tutto senza imbrattare muri, tovaglie e maglioni!

P.S.: a ogni modo, per sicurezza, anche quest’anno non sbucciare la melagrana indossando la tua maglia preferita 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *