loading

Le etichette del latte

Dopo alcune indicazioni di carattere generale sull’importanza di un gesto tanto veloce quanto importante come quello della lettura delle etichette dei prodotti alimentari che acquistiamo, vediamo insieme alcune informazioni riportate sulle confezioni del latte, che ci orientano nella scelta di quello più adatto alle nostre esigenze nutrizionali.

Negli ultimi decenni sotto nella famiglia del “latte” rientrano infatti nuove tipologie di questo prodotto, di cui spesso non è immediato distinguere le proprietà.

 

Come leggere l’etichetta della confezione del latte quindi? Per legge queste sono le indicazioni obbligatoriamente presenti:

 

• il trattamento chimico-fisico subìto prima della vendita

• la data del trattamento

• la temperatura di conservazione (nel caso di latte crudo, pastorizzato e 
microfiltrato)

• la data di scadenza

• la quantità netta

 

Se nella confezione del latte non è riportato altro ad eccezione di “latte”, questo sarà latte vaccino. Diversamente, per un latte ad esempio di capra, dovrà esserne specificata l’origine animale.

 

La prima regola è leggere nell’etichetta il trattamento cui è stato sottoposto il latte e che ne determina la quantità di materia grassa:

 

• Latte intero: contiene una percentuale di lipidi pari o superiore a 3,50%.

• Latte parzialmente scremato: la materia grassa è stata ridotta tra l’1,50% e l’1,80%.

• Latte scremato: la quantità lipidica è inferiore allo 0,30% (di conseguenza anche le vitamine liposolubili risultano ridotte).

 

Attenzione poi ad altre specifiche riportate in etichetta relative alla durabilità del prodotto.

Sullo scaffale del supermercato possiamo trovare dei tipi di latte con scadenza di pochi giorni così come di mesi. Vale la pena ricordare nuovamente che spesso prodotti con scadenza prolungata non sono da preferire a quelli con scadenze immediate, perché, come nel caso del latte, subiscono dei processi che ne alterano le proprietà naturalmente presenti. 

 

Quali sono questi processi? A breve lo scopriremo assieme… 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.