loading

La primavera è depurativa con le cipolle novelle

Chi al solo sentir parlare di cipolle storce il naso forse non conosce le cipolle novelle. Infatti, in primavera alcune varietà di cipolla vengono raccolte prematuramente per poter essere consumate fresche in tanti tipi di ricette. Così non bisogna aspettare l’estate inoltrata per beneficiare delle virtù di questi ortaggi dal sapore naturalmente dolce.

Origine della cipolla novella

La pianta di cipolla è originaria dell’Asia e fa parte delle Liliacee: una famiglia di pianta da cui ricaviamo dei supercibi come l’aglio, l’erba cipollina e la cipolla, ovviamente. Forse non c’è paese al mondo che non coltivi almeno un tipo di cipolla ecco perché è presente in una miriade di cucine locali diffuse per tutto il pianeta. 

Proprietà e benefici della cipolla novella

La maturazione incompleta della cipolla novella la differenzia dalle altre tipologie di cipolle ed è responsabile del suo sapore più delicato. Ipocalorica, diuretica, ricca di acqua, sali minerali, vitamine e flavonoidi, ci aiuta a depurare l’organismo oltre ad essere un valido rimedio naturale contro batteri e infiammazioni.

Consigli per usare la cipolla novella in cucina

Al vapore, al forno, in agrodolce, stufate in padella, gratinate, come ingrediente principe di frittate e zuppe: divertitevi a preparare le cipolle novelle in mille modi! Per beneficiare appieno delle loro proprietà l’ideale è però consumarle crude. Smentiamo la credenza diffusa che la cipolla sia indigesta! Al contrario a crudo i suoi enzimi stimolano il processo della digestione, sempre che non soffriate però di bruciore di stomaco. Per mitigare poi spiacevoli problemi di alitosi, mangiatela abbinata a erbe aromatiche.

Continuate a seguirci, presto scoprirete una semplicissima ricetta a base di cipolle novelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.