loading

Perché mangiare l’uva fa bene

Di recente l’uva è tornata ad essere protagonista del nostro blog grazie alla ricetta vintage dei sugoli d’uva e all’antipasto sfizioso dei tartufi di uva, caprino e frutta secca. Dopotutto, a settembre bisogna approfittare della stagionalità dell’uva per consumarla in gran quantità considerate le sue numerose qualità e proprietà benefiche.

Come far mangiare la frutta ai bambini? Con l’uva!

Prima di tutto, non bisogna dimenticare che l’uva piace davvero a tutti, a grandi e piccini; quindi è il modo migliore per far mangiare della frutta fresca e salutare ai bambini. Il suo segreto? È il suo contenuto di zuccheri direttamente assimilabili, cioè glucosio, fruttosio, levulsio e mannosio.

L’uva è ricca di antiossidanti

Il secondo motivo è che l’uva, soprattutto l’uva nera, è una vera e propria miniera di flavonoidi, degli antiossidanti naturali che ostacolano la formazione dei temuti radicali liberi e contribuiscono a contrastare l’ossidazione del colesterolo-LDL “cattivo”.

L’uva nera ha anche un segreto benefico in più che si chiama resveratrolo, un fenolo presente sulla buccia che protegge la pianta da batteri e funghi. Invece, sull’uomo il resveratrolo è protettivo del cuore e contribuisce a rendere il sangue più fluido e quindi a evitare la formazione di placche trombotiche.

Nell’uva rossa invece si trova la quercetina, un flavonoide che costituisce un’ottima fonte di energia e rappresenta un valido aiuto per contrastare stanchezza e spossatezza.

Gli antiossidanti contenuti nell’uva agiscono non solo all’interno ma anche all’esterno dell’organismo: infatti, l’uva è nota per essere uno dei più efficaci cibi antirughe perché è un vero e proprio toccasana per mantenere la pelle giovane e elastica.

L’uva: un aiuto anti-osteoporosi

Forse non ci pensiamo mai, ma l’uva fa molto bene anche alle ossa perché contiene il boro, una sostanza che agevola l’assorbimento del calcio nelle ossa e aiuta a prevenire l’osteoporosi.

Consigli alimentari: uvetta… a sazietà!

Anche nella sua forma essiccata, cioè come uvetta o uva passa, l’uva conserva tutte le sue proprietà benefiche. In particolare, l’uvetta aiuta a contrastare il senso di fame perché aumenta il livello di lepitina nel sangue, un ormone che comunica il senso di sazietà al cervello.

E per finire, i principi nutritivi nei semi dell’uva

I semi dell’uva contengono cellulosa, amido, tannini e il famoso olio, conosciuto come olio di vinaccioli, che contiene acido linoleico, un acido grasso polinsaturo che è un vero e proprio toccasana contro il colesterolo.

  1. IL tuo articolo mie’ piacuto molto!! essendo ungrande cosmatore di uva.sin da bambino..e tropoo lungo se vorrei spigare il mio caso…voglio dire solo un episodio di quando ero 3—0—4 mesi …essendo che eravamo molt poveri.. la mia mamma..lavorava nella campagnia..abastanza lonta…. mia mamma midceva 3–o–4 km…. lavaceva dicorsa per venirmi allatarmi..dopo un mese mia’ completamente intosicato..sperche’ lei era troppo afaticata secondo quello che glia detto il dottotre– di quei tempi… secondo quello che mia’ raccontato mamma anni dopo…. per chiuder io ero morto secondo il medico del paese!!! una delle mie zie.che gia’ cominciavano arrivare per il funerale..mi mise inbocca un acino di uva …visto che lo’ suchiato a continuata adarmene ancora molti dipiu’ 66 anni dopo sono sono ancora qui sono in Australia.. pieno di salute..grazzie Dio.. tornando al dottore del paese mi aveva nominato il morto risciuscitato..le sue parole di quei tempi disse a mio padere che fu’ luva ad agire come disintoscante epurificare il mio sanque..non cerano altre spiegazzione.dopo che lui mi avevo dichiarato morto… mangiate tanta uva… dinuovo compilimente per il tuo articolo!!!!!

  2. Ognuno dice la sua..ce chi dice bisogna mangiare un giorno si un giorno no per far si che le cellule producono sostanze esogene benefiche ecc è ancora ce chi dice di mangiare noci mandorle ecc ecc ..mah…io penso che per prima cosa co vorrebbe aria pulita e acqua adatta …questo invece è un mondo che sta andando alla rovina…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.