loading

Tacchino & Co.

Cos’hanno in comune muscoli, pelle, organi, enzimi, capelli? Sono tutti costituiti in gran parte da proteine, i “mattoni” che costruiscono il corpo. Le proteine a loro volta sono composte da aminoacidi, nove dei quali possono essere assunti solo con il cibo. Solo gli alimenti di origine animale (carne, uova, pesce, latticini) sono fonti di proteine nobili, cioè di proteine che contengono tutti gli aminoacidi essenziali. 

 

Peccato però, che alcuni di questi cibi, ad esempio la carne rossa e i latticini, oltre alle proteine nobili, contengono anche molti grassi saturi che, se assunti in quantità eccessiva, possono facilitare lo sviluppo di alcune gravi patologie come le malattie cardiovascolari e le neoplasie. Per questo, medici e nutrizionisti consigliano di ridurre il più possibile il consumo di alimenti ricchi di grassi saturi: ce lo dice anche la dieta mediterranea, in cui la carne rossa è poco presente rispetto all’alimentazione dei Paesi nordici.  

 

L’ideale è prediligere una fonte magra di proteine animali, come la carne di tacchino. In particolare la fesa, cioè la carne disossata del petto, è particolarmente indicata in una dieta equilibrata per le sue proprietà nutritive. Non solo proteine nobili, il tacchino contiene anche alcune vitamine del gruppo B, indispensabili per il metabolismo e la rigenerazione cellulare. Il tacchino è una buona fonte sia di zinco, importante per la salute del sistema immunitario, sia di selenio, un minerale che ha proprietà antiossidanti. 

 

Spesso per carne magra si intende anche quella di pollo. È bene ricordare, però, che il pollo contiene una percentuale maggiore di massa grassa e quindi ha un apporto calorico superiore rispetto al tacchino. 

 

Il tacchino è una carne che offre dei “vantaggi” anche dal punto di vista gastronomico. Infatti, si può cucinare in tanti modi diversi. Si può scegliere la fesa di tacchino al posto del prosciutto per farcire dei sandwich, ma si può scegliere la carne di tacchino anche per preparare un ragù o un hamburger più leggeri. 

 

Come per ogni altro alimento, è importante sapere leggere bene l’etichetta. La carne di tacchino dovrebbe sempre derivare dalla fesa ed essere senza pelle. È inoltre preferibile scegliere la carne biologica da tacchini allevati all’aperto e alimentati con mangimi sani, privi di antibiotici e ormoni. 

 

Chi invece ha deciso di intraprendere un’alimentazione vegetariana, può comunque assicurarsi il giusto apporto di aminoacidi essenziali. Basta combinare nel modo corretto diversi cibi di origine vegetali (per esempio cereali e legumi nello stesso pasto) per garantirsi tutti gli aminoacidi di cui l’organismo ha bisogno. 

 

Prodotto consigliato: fesa di tacchino Passo dopo Passo Despar

 
Scopri tutte le ricette e i consigli per preparare cibi sani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.