loading

La canocchia di mare

Cos’è la canocchia di mare

Il suo nome scientifico è Squilla Mantis, ma è comunemente nota come canocchia (o cannocchia) di mare. Non solo, è detta anche pannocchia (o panocchia) e cicala di mare, senza dimenticare il corrispondente termine dialettale che varia da regione a regione. Questo crostaceo popola i mari del Mediterraneo e dell’Atlantico Orientale fino a 200 metri di profondità, dove vive in gallerie scavate nei fondali uscendo solo la notte in cerca di cibo.

 

Proprietà e benefici della canocchia di mare

Alimento ricchissimo dal punto di vista nutrizionale e molto digeribile, la canocchia di mare è particolarmente indicata nelle diete ipocaloriche in quanto povera di grassi e di calorie, ma a causa del suo considerevole apporto di sodio è sconsigliata alle persone che soffrono di ipertensione arteriosa, disturbi renali, cellulite e ritenzione idrica. Costituisce un’ottima fonte di proteine nobili, vitamine del complesso B e acidi grassi polinsaturi (omega-3).
Tra i suoi benefici vale la pena ricordare la capacità di accrescere la concentrazione, stimolare il buonumore e favorire la produzione ormonale. Insomma, molti validi motivi per arricchire le nostre tavole di questo salutare alimento!

 

Consigli

Il momento più indicato per acquistare le canocchie e gustarne le sue pregiate carni è la stagione autunnale subito dopo la pesca, quando la sua polpa è più consistente e contiene corallo, risultando così ancora più gustosa. Al momento dell’acquisto, però, è bene assicurarsi che sia ancora viva e integra, poiché, proprio per la sua delicatezza, una volta pescata inizia un processo di disidratazione che porta allo svuotamento completo della polpa.
E in cucina?
Qui il loro impiego è molto versatile, possono essere infatti utilizzate sia per i primi che per i secondi piatti. Potete scegliere di gustarle lessate, marinate o per chi desiderasse un sapore più intenso e deciso “in umido”, secondo l’originale ricetta proveniente da Chioggia (VE). È preferibile cucinarle intere per mantenerne integra la consistenza e pulirle meticolosamente sfilandone lentamente la polpa… Il segreto è tutto qua: richiede un po’ di pazienza e manualità, ma il risultato ne giustifica la fatica!

Una ricetta facile e veloce per gustare le canocchie di mare? Provatele con gli spaghetti integrali e i carciofi.

  1. Ciao Giovanni! Il nichel è un componente biologico di moltissimi alimenti, tra cui anche alcuni tipi di crostacei. La maggior concentrazione di nichel in un cibo dipende soprattutto da fattori esterni, cioè dalla presenza di tracce più o meno importanti di nichel per esempio nel terreno, come nel caso degli ortaggi, o nelle acque, come nel caso dei crostacei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.