loading

Calcio + boro, la formula anti-osteoporosi

La fragilità delle ossa è un problema serio che richiede controllo medico ma anche gli alimenti giusti aiutano per la prevenzione. Una sana alimentazione anti-osteoporosi, quindi, deve includere tutti quei cibi che contengono determinate sostanze che agiscono insieme per rendere le ossa più forti, cioè vitamina D, calcio, boro, magnesio e manganese.  

La vitamina D si trova in ottime quantità in sardine, acciughe, aringhe, tonno e salmone selvaggio. Si sa, invece, che il calcio è contenuto in abbondanza nel latte e nei latticini bio, ma non nei formaggi stagionati (escluso il Parmigiano Reggiano); ma esistono anche altri alimenti ricchi di calcio, come la soia e diversi prodotti ittici.

Per metabolizzare il calcio è importante il boro: infatti, una perfetta combinazione alimentare prevede l’abbinamento di cibi che contengono calcio con altri ricchi di boro, come cereali integrali, legumi, frutta fresca di stagione, verdure a foglia larga e noci. Un valido contributo alla salute delle ossa è dato anche dal manganese e dal magnesio; per questo non bisogna farsi mai mancare nella propria dieta dei cibi ricchi di magnesio come frutta secca, cacao, piselli e fagioli.

  1. Ma prima di postare cavolate informarsi no? Anche se lievemente, il boro è tossico se ingerito. Siete impazziti???????

  2. Gentile utente,
    il nostro post vuole semplicemente spiegare come interagiscono il calcio e il boro assunti attraverso l’alimentazione perché contenuti in modo del tutto naturale, e nelle “giuste” quantità, in alcuni cibi. Il post non fa cenno in alcun modo al boro “extra” che si può trovare in certi integratori alimentari, a cui forse ti riferisci, e che merita dei ragionamenti a parte di cui però non ci occupiamo nel nostro blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.