loading

6 rimedi naturali fai-da-te con i prodotti dell’orto

Le piante presenti nel proprio orto o sul balcone di casa possono essere anche ottimi rimedi naturali casalinghi. Inizia da alcune tra le più comuni erbe aromatiche, come alloro, camomilla, menta piperita e ortica, ricche di principi attivi benefici per pelle e capelli, e tutte a portata di mano, in campagna come in città.

1. Alloro

L’olio di alloro è un ottimo rimedio di bellezza: se frizionato ha un’azione purificante, riequilibrante della cute e di prevenzione dell’acne. È consigliato per massaggi calmanti anche in caso di dolori articolari, reumatici e strappi muscolari. Per ottenere il macerato oleoso: raccogli le foglie di alloro, essiccale per qualche giorno in un luogo ventilato, sminuzzale finemente, pesale e infilale in un barattolo in vetro, per coprirle infine d’alcol puro a 95°C (100 ml per 100 g di foglie d’alloro). Lascia macerare per 24 ore agitando il barattolo a più riprese. Quindi aggiungi 1 litro di olio extra vergine d’oliva e agita il tutto, poi mettilo a bagnomaria per 6 ore a fuoco moderato. Infine filtra con un colino o garza, lascia riposare almeno 24 ore e rimuovi delicatamente la patina di alcol dalla superficie. Il risultato è un profumatissimo olio verde, da imbottigliare in vetro scuro e conservare al buio e al fresco per l’utilizzo.

2. Camomilla

Dotata di ottime proprietà antinfiammatorie la camomilla è utilizzata anch’essa in macerato oleoso, oppure in infusione, in virtù della sua azione lenitiva e decongestionante su tessuti e mucose: da bere, per gargarismi o per impacchi casalinghi. Per ottenere il macerato oleoso: il metodo appena spiegato per l’alloro vale anche per l’olio di camomilla, che però deve rispettare la proporzione di 20 g di fiori essiccati per 100 g di olio. Avrai così un ottimo prodotto per la pelle arrossata e disidratata, dalle proprietà idratanti e lenitive. Per preparare l’infuso: versa 2 cucchiai di fiori di camomilla nella quantità di una tazza da tè di acqua bollente; copri e lascia in infusione per 30 min. poi filtra. Sarà pronto da bere, per risciacqui contro le gengiviti e le infiammazioni della bocca, o ancora per impacchi tiepidi decongestionanti su pelle arrossata, occhi gonfi, affaticati e infiammati, ferite da cicatrizzare. Nell’ultimo risciacquo dello shampoo l’infuso accentua i riflessi biondi della chioma.

3. Rosmarino

Con questa pianta aromatica si può preparare un ottimo detergente per vetri e specchi, mescolando una tazza di infuso (da preparare con le stesse modalità spiegate per l’infuso di camomilla) a una tazza di aceto bianco: per potenziarne l’efficacia aggiungi al preparato anche 10 gocce di olio essenziale di rosmarino. L’olio essenziale di rosmarino è inoltre un buon repellente contro gli scarafaggi: qualche batuffolo di cotone impregnato lasciato nei loro angoli preferiti sarà sufficiente per tenerli lontani dagli ambienti di casa.

4. Menta

Ha proprietà cicatrizzanti e disinfettanti e frizionata o usata per impacchi per il cuoio capelluto ne equilibra il pH e il sebo oltre a migliorarne la microcircolazione: per questo stimola la crescita dei capelli, li rinforza e ne previene la caduta. È ottima anche come collutorio per rinfrescare l’alito. L’infuso va preparato nella proporzione di 2 cucchiai di foglie fresche o essiccate in una tazza di acqua bollente.

5. Ortica

Prepara una soluzione a base di ortica e aceto bianco per una cura di bellezza disinfettante, emolliente e riequilibrante del cuoio capelluto e dei capelli grassi che diventeranno serici e voluminosi. Raccogli (protetto dai guanti) foglie e radici fresche, mondale e versane 100 g in una pentola con 5 decilitri d’acqua e altrettanto aceto bianco. Porta a ebollizione per 30 min., filtra e utilizza la soluzione per frizioni alla testa o per impacchi rigeneranti sulla pelle affetta da eczemi, alopecia, eruzioni cutanee.

6. Limone

Tra gli innumerevoli usi del limone c’è anche quello di detergente per la pulizia di casa: per questo puoi tagliarne a strisce le bucce, disporle sovrapposte in un barattolo, pressarle e ricoprirle di aceto bianco. Dopo due settimane, filtrato il tutto, metti il detergente in un flacone spray da detersivo liquido e avrai un prodotto ecologico sgrassante, da spruzzare direttamente su sanitari, piastrelle, pavimenti e prodotti in ceramica per renderli più puliti e brillanti. Il preparato è anche un ottimo detergente deodorante per il frigorifero, igienico ed economico. Per ottenere invece un detersivo per il lavaggio a mano dei piatti, ti basterà frullare il succo e la scorza gialla di 4 limoni con una manciata di sale fino, per poi fare bollire il composto in mezzo litro d’acqua assieme a un bicchiere di aceto bianco. Filtra e conserva in vetro pronto per l’uso.

Si ringrazia Tiziano Codiferro per l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.