loading

5 buoni motivi per praticare la camminata veloce

Camminare è un’attività adatta a tutti, che non richiede uno sforzo fisico eccessivo e permette di metterci in movimento senza affaticarci troppo! Si può praticare da soli per un momento di relax e scarico delle tensioni o in compagnia di un’amica per stimolarvi a vicenda ed approfittarne per una bella chiacchierata.
Mi raccomando però: cammina con un bel ritmo veloce e scegli percorsi lontano dal traffico, così potrai respirare ossigeno “buono” e bruciare qualche caloria in eccesso per perdere peso e tenerti in forma.

Conosciamo insieme 5 buoni motivi per camminare velocemente tutti i giorni:

Stimola endorfine, gli ormoni della “felicità”, che generano benessere e positività sia al corpo sia alla mente e ti aiuteranno a combattere lo stess quotidiano;

– essendo un attività moderata, stimola la circolazione sanguigna e allena il tuo muscolo cardiaco senza sovraccaricarlo troppo. Prenditi un contapassi e mettiti l’obbiettivo di 10.000 passi al giorno: riduci così il rischio di malattie cardiache;

– aiuta a perdere peso più velocemente: non solo brucerai qualche caloria in eccesso, ma sarà da stimolo all’intero metabolismo per consumare di più anche quando sarai a riposo. Sii costante, almeno 30 minuti tutti i giorni;

– tiene costante l’andamento glicemico e aiuta a prevenire il diabete. Alcuni studi dimostrano che 5.000 passi percorsi di seguito al giorno contribuiscono a ridurre il rischio di ammalarsi di diabete;

stimola il sistema immunitario e aumenta le tue difese. Copriti bene quando esci, anche se le temperature sono basse e camminare ti aiuterà a combattere i malanni di stagione.

Allora che aspetti?
Mettiti un paio di scarpe da ginnastica comode e ben ammortizzate, esci all’aria aperta e cammina. Quando ritorni non andare a vanificare gli sforzi con spuntini o pasti eccessivi che compensino totalmente le calorie consumate. Prendi un buon frutto o un bicchiere di spremuta d’agrumi e aggiungi qualche mandorla o nocciolina oppure uno yogurt bianco con 1 cucchiaino di miele oppure concediti un cubettino di ottimo cioccolato fondente (dal 75% in su).

  1. No, mi spiace ma non è affatto chiaro e serio.
    10.000 PASSi, 30 minuti, 5.000 passi: sono tutte misure diverse, soggettive e che richiedono intensità diverse oltre al fatto che gli effetti variano in base a variabili personali e a variabili esterne.
    10.000 è il doppio di 5.000 quindi che diverso impatto hanno? In 30 minuti quanti passi si dovrebbero fare? 10.000? 5.000? Liberi? Ogni giorno?
    Abbiate pazienza: scusatemi e se vorrete CHIARIRmi come interpretare ringrazio fin da ora

    1. Buongiorno, grazie per averci scritto.
      L’obiettivo dell’articolo è essere d’ispirazione e dare dei buoni motivi per valutare la camminata veloce come strumento per fare più movimento.
      Come dici correttamente anche tu nel tuo commento, ognuno poi in base al suo livello sportivo e al suo stato di salute può adattare questi consigli alle proprie esigenze, magari consultando un personal trainer che potrà valutare la tua situazione specifica e darti dei consigli basati sugli obiettivi che vuoi raggiungere.
      Speriamo di esserti stati d’aiuto 🙂

Rispondi a La Redazione Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.