loading

13 spezie ed erbe aromatiche antiossidanti – prima parte

Fai il pieno di antiossidanti! Sono molto utili al tuo organismo per ridurre i processi ossidativi che sono alla base dell’invecchiamento cellulare e di alcune patologie neurologiche.
Qui puoi scoprire 13 spezie ricche di proprietà antiossidanti, 7 in questo articolo e le restanti 6 nella seconda parte della classifica. In più, tante idee su come utilizzarle al meglio in cucina.

Scopri in questa lista quali sono!

1. Aglio

L’aglio è un alimento ricco di sostanze benefiche come, potassio, selenio e vitamine B1, B2 e C, non a caso è uno degli ingredienti base della cucina mediterranea. Il consumo regolare di questo ingrediente può portare diversi benefici all’organismo: oltre ad avere proprietà antiossidanti e antibatteriche, può diminuire la concentrazione di colesterolo nel sangue, abbassare la pressione arteriosa e distruggere i batteri che possono causare infezioni. In cucina è usato in moltissimi piatti, talvolta abbinato al prezzemolo che ne diminuisce l’odore pungente.
Prova la ricetta: Crumble di cannellini e cavolo nero con indivia, arancia e finocchio.

2. Alloro

L’alloro è un’erba aromatica diffusa e apprezzata sin dall’antichità, basti pensare che il nome deriva dal latino laudari che significa appunto “lodare”. È sempre stata conosciuta per le sue proprietà curative e antireumatiche ma è anche antiossidante. Dell’alloro si utilizzano le foglie, da raccogliere in primavera per ricavarne la maggiore quantità di principi attivi possibile, e le bacche, che sono completamente mature in autunno; sia foglie che bacche possono essere usate fresche o secche, opportunamente sminuzzate.
Prova la ricetta: Minestra di cannellini e cavolo verza con grano saraceno

3. Bacche di ginepro

Le bacche di ginepro sono un toccasana per il tuo organismo per le loro proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, soprattutto per le vie urinarie. Nell’antichità si pensava che questa spezia tenesse lontana la negatività, infatti, il nome deriva dal greco arkeuthos che significa “respingere un nemico”. È un buon alleato in cucina per accompagnare stufati, arrosti e verdure al forno ma anche per preparare degli ottimi infusi.
Prova la ricetta: Pollo al vino bianco, ginepro e alloro

4. Basilico

Il nome di questa pianta deriva dal latino medievale basileus, letteralmente “erba da re”; il motivo di questo nome è da attribuirsi al fatto che probabilmente era utilizzata per creare unguenti e profumi per i nobili. Il basilico, però, non è buono solo per il suo profumo ma anche per le sue ottime proprietà. È ricco di sali minerali, vitamine e aminoacidi che aiutano a fissare il calcio nelle ossa. Infatti, è un valido aiuto per ridurre le infiammazioni e alleviare il dolore causato dall’artrite.
Prova la ricetta: Bocconcini di pollo al forno

5. Cannella

La cannella è una spezia originaria dello Sri Lanka, è un valido antiossidante, antisettico e ipoglicemizzante. Abbinata al miele è un ottimo rimedio naturale per diversi problemi: può aiutare contro la caduta dei capelli, le artriti, il mal di denti e il raffreddore. In cucina è utilizzata soprattutto per accompagnare salse alla frutta, dessert e panificati ma si abbina bene anche a pesce e carni bianche.
Prova la ricetta: Crumble di pere, cannella e zenzero

6. Chiodi di garofano

I chiodi di garofano sono conosciuti sin dall’antichità per le loro proprietà purificatrici e anestetiche; venivano, infatti, utilizzati come aiuto contro il mal di denti. Oggi sono apprezzati anche per le loro proprietà antiossidanti, digestive, antinfiammatorie e riscaldanti e sono usati come ingrediente soprattutto per zuppe, marinature, dessert e panificati. Una curiosità: questa spezia non ha nulla a che fare con la pianta del garofano, i chiodi sono boccioli di un albero sempreverde che vengono raccolti ed essiccati.
Prova la ricetta: Biscotti di farro speziati con gocce di cioccolato

7. Curcuma

La curcuma è una spezia da sempre riconosciuta per le sue proprietà. Dall’antica medicina indiana, era considerata una spezia dalle proprietà purificanti contro febbre, infezioni e artriti. Gli studi della medicina ufficiale le attribuiscono proprietà antinfiammatorie, disintossicanti e antiossidanti considerandola capace di rallentare l’invecchiamento cellulare. In cucina, è ottima nella preparazione di panificati, riso e del golden milk, una bevanda vegetale. Per potenziarne gli effetti benefici, prova ad abbinarla al pepe nero, mentre assumila accompagnata a dell’olio extra vergine di oliva per facilitarne l’assorbimento.
Prova la ricetta: Muffin alle noci e curcuma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.